On stage STORIE, GIOCHI E CONTENUTI GENERATI DAGLI UTENTI

Arriva Gucci Sneaker Garage, la piattaforma con le prime sneaker virtuali

Si chiama Gucci Sneaker Garage la nuova piattaforma interamente dedicata alle sneaker della maison in versione digitale. Una nuova sezione che si ispira all’immagine del garage come fucina di talenti e idee, con un mix di storie, giochi  e contenuti generati dagli utenti e le prime sneaker virtuali «mai concepite», realizzate dal direttore creativo Alessandro Michele: le Gucci Virtual 25.

Si tratta di «sneaker iper-realistiche», dagli echi Eighties, che possono essere acquistate esclusivamente online, permettendo agli user di provare le sneaker e dialogare con il proprio avatar digitale, in un contesto di realtà aumentata e in ambienti virtuali.

La casa di moda precisa che, per consolidare il link che Gucci ha sviluppato con le comunità di gaming, le Gucci Virtual 25 saranno disponibili anche su Aglet, dove verranno lanciate insieme a tutte le altre sneaker del brand e potranno essere indossate sulle piattaforme immersive Roblox e VRChat attraverso le modalità di gioco incluse nell'acquisto, oltre a contenuti aggiuntivi personalizzati.

In primo piano la customizzazione: la piattaforma permette di personalizzare o creare da zero il proprio modello, combinando in libertà tomaie, suole e pattern delle sneaker Gucci.

A fare da apripista al progetto è un gruppo di artisti, con le proposte di Helen Kirkum (nella foto), Michael Cutini, Mattias Gollin, Rudy Lim, Bodega Rose, Haram With Sugar, Ghica Popa, Jemma Mason, Christopher Chan, Pix Sellers, Delphine Dénéréaz, e Trevor Andrew, amico di vecchia data della maison.

Gucci ha chiesto loro di immaginare  le  sneaker del brand come una tela bianca, punto di partenza per esprimere la loro creatività, al fine di dare vita a opere da esporre in una sorta di galleria virtuale.

Un’iniziativa che consolida il percorso di avvicinamento tra il mondo della moda e quello del gaming e degli ambienti virtuali iniziato con  Gucci Arcade - la sezione in continua espansione della Gucci App, lanciata nel luglio 2019, ispirata ai videogiochi vintage popolari nelle sale giochi degli anni Settanta e Ottanta -  e proseguito con Instagram #24HourAce, per il quale il marchio aveva affidato a vari artisti multimediali una riflessione sulla crescita degli stimoli ASMR (Autonomous sensory meridian response) e sull’evoluzione del panorama digitale nel corso degli anni.

Il brand ha inoltre lanciato collaborazioni con Snap Inc. per realizzare Try-On Snapchat Lenses, con Fnatic, l’organizzazione internazionale di gaming nel settore e-sports, e con il gioco di tennis virtuale per dispositivi mobili più utilizzato al mondo: Tennis Clash.             

a.t.
stats