p

Balenciaga vs Ghesquière: la sentenza il 27 agosto

Se le parti non raggiungeranno un accordo amichevole per uscire «a testa alta» dalla scontro legale, i giudici esprimeranno il loro verdetto il prossimo 27 agosto. Questa la decisione presa ieri dalla Corte d'Appello di Parigi durante l'ultima udienza per il processo Balenciaga-Ghesquière.

 

Entro due mesi dovrebbe dunque chiudersi la controversia tra Nicolas Ghesquière (nella foto), anima creativa di Balenciaga per 15 anni, e la casa di moda controllata dal gruppo Kering, scoppiata in seguito all'uscita di scena dello stilista nel novembre 2012.

 

Ghesquière, attuale direttore creativo di Louis Vuitton, come indennità per la rottura del contratto avrebbe percepito una "liquidazione" pari a 6,5 milioni di euro con, in cambio, la promessa di massima riservatezza riguardo a informazioni sensibili su Balenciaga e la casa madre.

 

Un patto, secondo i legali del marchio francese, violato dal designer, che a distanza di due settimane dal divorzio aveva rilasciato un'intervista al magazine System. Una "confessione", secondo i vertici di Balenciaga, lesiva dell'immagine della maison, tanto che avevano chiesto un risarcimento di 7 milioni di euro.

 

stats