Paris Fashion Week

Rivoluzione Gvasalia: Balenciaga sfila online con la "pre" unisex. La main a dicembre

Dopo Gucci e Saint Laurent, Balenciaga - altra griffe del gruppo Kering - prova a rivoluzionare tempistiche e modalità delle sfilate. Come preannunciato, il direttore creativo Demna Gvasalia si è presentato all'appuntamento con la Paris Fashion Week con una pre-collezione, che è stata svelata con un video dal titolo Sunglasses At Night (nella foto).

Capi principalmente no-gender e quasi completamente sostenibili e riciclabili, che fanno da apripista a una serie di nuovi progetti per il futuro del brand, prima fra tutti la decisione di rompere le regole del fashion system e presentare le collezioni main al di fuori della fashion week canoniche a giugno e dicembre con eventi creati ad hoc.

L’obiettivo dello stilista è quello di raggiungere un pubblico più ampio di quello che di solito prende parte ai fashion show, oggi più che mai esclusivi a causa delle misure anti Covid-19.

«La sfilata in sé - aveva commentato alla vigilia della fashion week Gvasalia, parlando con wwd.com - è stata nelle regole della moda per decenni. Sento il bisogno di farlo in maniera diversa, così che sia fruibile da un pubblico più vasto. Ovviamente, anche per i professionisti».

Tra gli altri cambiamenti annunciati anche il ritorno della maison alla couture, dopo 52 anni dall’ultima collezione realizzata dal fondatore Cristóbal Balenciaga. La linea di alta sartoria, rimandata a luglio causa Covid-19, sarà protagonista di un fashion show una sola volta all’anno e includerà anche proposte maschili

Le novità per Balenciaga non riguardano solo la riorganizzazione delle collezioni: Gvasalia, per mettere sempre di più il prodotto al centro della scena, ha deciso di includere all’interno dell’ufficio creativo il reparto merchandising. Inoltre, come visto dalla Pre SS21, prediligerà l’utilizzo di materiali green.

an.bi.
stats