Patto con la piattaforma Wgaca

Amazon: un altro passo verso il lusso con il second hand delle griffe

Amazon ha trovato un nuovo varco per arrivare a presidiare il segmento del lusso, con cui ha iniziato a dialogare attraverso i Luxury Store, un marketplace inaugurato negli Stati Uniti nel 2020 e approdato anche in Europa la scorsa estate, ma che finora non ha riscosso i consensi sperati.

È infatti di oggi la notizia, riportata da wwd.com, che il colosso Usa dell’e-commerce ha stretto una partnership strategica con What Goes Around Come Around (Wgaca), leader nella moda used con un ampio palinsesto di luxury brand, da Louis Vuitton a Prada, da Hermès a Chanel (nella foto).

Si tratta di un accordo win-win, perché Wgaca potrà ampliare i suoi confini distributivi (attualmente rappresentati da un e-shop e da due negozi fisici), beneficiando della potenza logistica di Amazon, mentre il big delle vendite online potrà appoggiarsi a degli specialisti del resale, bypassando il problema dell’autenticazione e ovviare a una possibile contraffazione dei propri prodotti in vetrina, di cui è stato spesso tacciato.

La piattaforma What Goes Around Come Around sarà responsabile di tutto l’inventario Amazon e delle spedizioni.

A oggi, come ricorda la testata americana, il gigante Usa offre già oltre 500 articoli di lusso di seconda mano, ma nei prossimi mesi questo numero è destinato ad aumentare, fino ad arrivare a oltre 2mila pezzi, fra borse, accessori e gioielli.
a.t.
stats