Percorsi, eventi e highlight alla rassegna

Pitti Uomo: Ann Demeulemeester special guest. Protagonisti anche Knt, Caruso e Cucinelli

Eventi speciali, incontri in stand, anniversari e debutti. La pandemia non scoraggia la voglia di incontrarsi e confrontarsi. E Pitti Uomo ne è una testimonianza, per meglio dire uno “specchio”, come emerge dal calendario degli incontri previsti.

Special guest al salone, come già annunciato nei giorni scorsi, sarà Ann Demeulemeester, protagonista il 12 gennaio alla Stazione Leopolda con un evento speciale che ne celebra lo stile, a 40 anni dal suo esordio nel mondo della moda. Una scelta che premia la capacità della griffe di non omologarsi e di occupare un preciso spazio sulla scena internazionale, unita alla capacità di rinnovarsi nel rispetto del suo dna.

«Una storia d’amore da parte di Pitti Immagine e di Claudio Antonioli, che in piena pandemia ha comprato il marchio perché lo ama e lo rispetta, e torna a produrlo in Italia, recuperando gli artigiani che lo realizzavano in passato. L’idea sarà quella di lavorare sui capi di archivio della label, per enfatizzarne l’attualità, nel contesto di una presentazione fatta anche di buona musica», ha spiegato Francesca Tacconi, events coordinator della manifestazione.

Tra i progetti speciali promossi da Pitti Immagine spicca inoltre la presentazione della linea sperimentale Knt di Kiton, per la prima volta nel polo espositivo del capoluogo toscano, precisamente con un'installazione nel padiglione centrale. Sarà invece Caruso lo special event alla manifestazione con una serata che si svolgerà in un club jazz la sera dell’11 gennaio.

Sul fronte degli higlight al salone, si segnala la partecipazione di Cucinelli con la presentazione della sua nuova collezione FW22 alla Fortezza da Basso e con uno special dinner nella serata dell’11 gennaio 2022. Torna Lardini, con una capsule  speciale della FW22-23, realizzata per l’occasione e che sarà presentata con un’installazione nel Giardino del Glicine in Fortezza.

On schedule anche questa volta la partecipazione speciale di Paul & Shark con la collezione invernale e con le ultime proposte sul fronte sostenibilità, insieme a un nuovo episodio della capsule Paul & Shark x White Mountaineering, in colab con il designer giapponese Yosuke Aizawa.

In tema di sostenibilità si segnalano anche le presenze di Ecoalf, con la nuova collezione battezzata Ecoalf 1.0 che si avvale di tecnologie di ultima generazione, dell'etichetta britannica Raeburn e di Run of Runwastable, progetto di upcycling di sneaker, realizzate recuperando giacche da motociclista usate e altri prodotti di scarto.

Da sperimentare ancora la phygital experience proposta da Ten C, un tuffo immersivo nella collezione alla Sala della Volta, che avrà come protagonista il tema dell’ibrido.

Non mancano come sempre gli anniversari, tra cui in primis i 125 anni di Filson, il brand made in Usa di cui Wp Lavori in Corso ha di recente annunciato la licenza e distribuzione europea, oltre all’acquisizione di una quota del 10%. Una ricorrenza che verrà celebrata con un happening. Si brinderà anche ai 10 anni Save The Duck, il brand specializzato in capispalla 100% animal e cruelty-free.

Tra gli stand da visitare spiccano ancora quelli di Marc O’Polo, brand contemporary di Stoccolma, presente al Padiglione delle Ghiaia, di Premiata, che torna sulla ribalta fiorentina per presentare l’abbigliamento nel nuovo Futuro Maschile e della label inglese nota per gli interni delle auto, Connolly, che presenta la linea Sporting.

c.me.
stats