Pitti 100

Polimoda: i buyer coreani e giapponesi del bimbo in virtual tour con gli studenti

Come raggiungere i buyer del Far East, che per via delle restrizioni non hanno potuto essere presenti a Pitti Bimbo? Ci hanno pensato gli organizzatori della rassegna, con un virtual tour speciale rivolto ai compratori coreani e giapponesi, che viene presentato oggi 2 luglio sulla piattaforma Connect, tra online e offline.

Protagonisti sono le aziende e i brand che espongono in Fortezza, raccontati nelle lingue originali da due insider speciali, Takuya Nishibori e Hee Jang, studenti del Polimoda in arrivo rispettivamente da Giappone e Corea (nella foto).

Guidati da Giuliana Parabiago, p.r. marketing consultant di Pitti Immagine, i due allievi della scuola di moda hanno visitato gli stand del childrenswear, nei Quartieri Monumentali, nel Padiglione delle Ghiaia e nei grand spazi di Herno e Invicta, rispettivamente al Teatrino Lorenese e al Cavaniglia, che accolgono adulto e bimbo dei due marchi.

Un giro di ricognizione dal quale è nato il virtual tour, che permette di scoprire i prossimi trend, le nuove collezioni e i pezzi chiave da non perdere della prossima Spring-Summer.

I compratori possono selezionare anche solo singole parti, dedicate ai brand di interesse, da cui poi accedere alla showroom delle label.

«Si tratta di un servizio importante per i compratori - spiega a fashionmagazine.it Giuliana Parabiago -. Un primo esperimento che non si fermerà qui e che contiamo di riproporre in futuro». 

c.me.
stats