pitti uomo 95

Manuel Ritz: arrivano l'e-shop e il primo store all’estero

«Per Manuel Ritz il 2019 è un anno chiave, con il progetto donna che entra nel vivo, il nuovo sito di e-commerce e la possibilità di inaugurare il primo punto vendita all’estero».

A parlare direttamente dallo stand di Pitti Uomo è Fabrizio Carnevali, amministratore delegato di Manifattura Paoloni, società a cui fa capo il marchio di abbigliamento, che ha scelto un asterisco come simbolo distintivo.

In primo piano anche il progetto donna. Dopo il lancio in sordina con la Spring-Summer 2019, la collezione femminile conquista uno spazio maggiore con l’autunno-inverno, tanto da portare alcuni look anche all’edizione numero 95 del salone fiorentino, dove Manuel Ritz è un habitué.

«I primi feedback del womenswear sono positivi - conferma Carnevali - ma è da questa stagione che vogliamo dare maggiore concretezza al business. La collezione, in linea con quella maschile, è sempre più incentrata su prodotti moderni, sempre più ispirati a un vero e proprio total look, e non solo legati al capospalla, che resta la nostra specialità».

Ma ci sono altre avventure in partenza, che caratterizzeranno il futuro del marchio: l’apertura del primo monomarca all’estero e il lancio dell’e-commerce.

«Entro la fine dell’anno - svela Carnevali - contiamo di aprire un monomarca a Shanghai: si tratta del primo opening internazionale, dopo quello di Milano nel 2016. Nei piani questa inaugurazione rappresenta la svolta internazionale del marchio».

L’Italia infatti resta il primo mercato per Manuel Ritz, che nelle ultime stagioni si è fatto conoscere anche in Europa e ora progetta uno sviluppo commerciale in Cina.

Sempre nel segno dell’internazionalizzazione anche il lancio dell’e-commerce, atteso per marzo: «La nuova piattaforma ci aiuterà ad accrescere la nostra popolarità fuori dall’Italia», assicura l'a.d. di Manifattura Paoloni, che punta a ottenere dal canale online il 5-8% delle vendite.

Vendite che hanno superato quota 40 milioni nel 2018 e che nel 2019 «cresceranno ancora», conclude Carnevali (nella foto, l'autunno-inverno 2019/2020 di Manuel Ritz).

an.bi.
stats