pitti uomo

Da Firenze parte il riposizionamento del brand Puglia. Toma (Confindustria): «Pronti a fare sistema»

Internazionalizzare, un'offerta più in linea con i nuovi mercati, innovazione e qualità dei prodotti. Il tutto senza trascurare il valore della comunicazione. Sono questi gli asset su cui il sistema della moda pugliese vuole costruire il suo futuro e che hanno spinto sette aziende del territorio a unire le forze e aderire un evento promosso da Confindustria Taranto e Smi, andato in scena a Pitti Uomo. 

 

Aziende affermate come Alessandro dell’Acqua, Angelo Nardelli, Berwich, Bottega Martinese, Fradi, Havana & Co e Tardia hanno scelto di investire attraverso Puglia’s Markers, questo il nome dell'iniziativa, su una manifestazione di rilevanza internazionale come Pitti Uomo per riposizionare il brand Puglia, puntando sulle eccellenze locali legate in primis al settore della produzione tessile, con l’obiettivo di promuovere in tal modo tutto il territorio, la sua bellezza, la sua capacità ricettiva e le sue produzioni tradizionali in ambito anche enogastronomico.

 

«Facendo sistema - ha raccontato Salvatore Toma, presidente della sezione moda di Confindustria Taranto a cui fanno capo attraverso il gruppo Gst Havana & Co e Alessandro Dell'Acqua - si superano momenti difficili e si va avanti. A Pitti le aziende che hanno aderito all'iniziativa non si sono pestate i piedi l'un l'altro, ma hanno unito le forze per creare qualcosa di nuovo».

 

 

Le aziende coinvolte nell’iniziativa hanno avuto la possibilità di far conoscere il proprio brand e la propria produzione in un evento strategico, che si è svolta il 9 gennaio che ha visto la partecipazione di stampa, buyer e addetti ai lavori.

 

 

« Puglia’s Makers è solo l'inizio di un nuovo percorso - auspica Toma - ma siamo convinti che questo evento farà da volano a un distretto che ha grandi potenzialità e può fare molto per tutto il sistema moda italiano. L'unico difetto della moda pugliese è che è fatta nella maggior parte dei casi di micro-aziende, ma con questa presenza Pitti Uomo diamo voce anche a loro».

 

Nella foto, Vincenzo Cesario (a sinistra), presidente di Confindustria Taranto e Salvatore Toma (a destra), presidente della divisione moda di Confindustria Taranto

 

 

 

stats