preview

Il lusso riparte in Turchia e la fashion week sogna un posto nel circuito moda

Tutto pronto per la nuova edizione della fashion week di Istanbul, in programma dal 27 al 30 marzo, che aspira a un ruolo più centrale nello scenario del sistema moda globale. Anche perché i dati sui consumi del settore e in particolare del lusso sono incoraggianti.

 

Secondo gli ultimi dati ufficiali, le esportazioni turche di abbigliamento nel 2017 sono cresciute dello 0,5%, a quota 17 miliardi di dollari. In più, secondo le stime di Euromonitor, il mercato del lusso turco nel 2018 crescerà, trainato dalla classe media e dai consumatori uomini.

 

Sulla base di questi presupposti, quindi, i più importanti player del settore si daranno appuntamento per quattro giorni all'interno del centro commerciale e culturale Zorlu Perfomance Arts Center di Istanbul, dove saranno presentate le novità per il prossimo autunno-inverno, con un programma di sfilate e presentazioni che coinvolgerà 32 marchi, perlopiù locali.



Una fashion week sempre più votata allo scouting e alla promozione dei designer turchi grazie al sostegno dei soci: Istanbul Ready-Made Garment and Apparel Exporters' Association (Ihkib), la Fashion Designers Association (Mtd), la United Brands Association (Bmd) e la Istanbul Fashion Academy (Ima), dove attualmente si stanno formando oltre 350 giovani talenti.



In sintesi la manifestazione, che per l'undicesimo anno consecutivo ha come main sponsor Mercedes-Benz, può considerarsi come un'agente di questi giovani designer, sia a livello internazionale sia sul mercato domestico, dove i consumatori si stanno appassionando non solo alle grandi griffe ma anche un prodotto locale, ma di qualità.



Le potenzialità del mercato turco nel settore della moda e del lusso, infatti, sono ancora in forte crescita e, nonostante l'instabilità a livello di politica internazionale, Istanbul si sta affermando come un'autorevole piazza commerciale: lo dimostra l'apertura a metà 2017 delle Galeries Lafayette, con circa 400 brand che spaziano dalla moda donna, uomo e bambino, fino agli accessori, alla casa e al beauty.



Secondo uno studio di Euromonitor International, il settore del lusso in Turchia, che nel 2017 aveva rallentato il passo a causa del crollo del turismo russo, ripartirà quest'anno.

 

A guidare la crescita il pubblico maschile che, dopo essersi limitato a orologi e articoli di scrittura, ha iniziato a investire nel look, acquistando maggiori quantità di abbigliamento firmato.



Ottimi segnali per tutti brand occidentali del lusso, ma anche per i player locali, che possono guardare al mercato interno con fiducia, puntando a diventare il nuovo emblema della moda made in Turkey.

 

stats