ricerche

Codacons/2: sarà un Natale all'insegna dell'austerity, anche per l'abbigliamento

Codacons ha reso noti i dati della sua indagine sui consumi natalizi. Anche quest'anno, secondo le previsioni dell'associazione dei consumatori, sarà un Natale all'insegna del risparmio per gli italiani, nonostante la riduzione della spesa si prospetti più contenuta rispetto a quella degli anni passati.

 

Dallo studio risulta che le famiglie ridurranno gli acquisti in media del 5% rispetto al 2013, con una spesa media procapite (omnicomprensiva di regali, spese per la casa, alimentari, viaggi) pari a 164 euro.

 

Complessivamente gli italiani spenderanno 9,8 miliardi di euro durante le feste natalizie, 500 milioni di euro in meno rispetto allo scorso anno.

 

I settori più penalizzati, secondo la ricerca, saranno proprio abbigliamento e calzature, ma anche arredo per la casa, viaggi e ristorazione. Manterranno invece le posizioni i comparti giocattoli, elettronica e high-tech e alimentari: settori per i quali l'esborso sarà in linea con quello degli anni scorsi.

 

«Il bonus da 80 euro in busta paga non risolleverà le sorti del commercio durante le feste natalizie - commenta il presidente di Codacons, Carlo Rienzi -. Sarà ancora un Natale in austerity, a causa del ridotto potere d'acquisto delle famiglie e della situazione negativa in versa il Paese, che non permettono agli italiani di riprendere a spendere, nemmeno sotto le feste» (nella foto, una vetrina di H&M in via Torino a Milano).

 

stats