ritorni

Robbie Williams torna il pista con Farrell grazie a Primark

Robbie Williams non si dà per vinto e rigioca la carta Farrell. Il marchio di menswear, lanciato dalla pop star nel 2011 e fallito due anni dopo, torna nell'arena del mercato grazie ai negozi Primark.

 

A partire dal prossimo 20 dicembre, i fan del brand potranno trovare i capi di abbigliamento maschile firmati dall'ex cantante dei Take That presso 15 punti vendita della catena nel Regno Unito, in Irlanda e nell'Europa continentale, in città chiave come Londra, Manchester, Dublino, Berlino, Colonia, Lisbona e Madrid.

 

Si tratta dunque di un cambio di rotta nelle strategie distributive per Farrell, visto che il retailer britannico è un tempio del low cost, con un network che annovera oltre 270 punti vendita, dislocati tra Regno Unito, Irlanda, Spagna, Portogallo ed Europa Centrale.

 

Precedentemente il marchio di Williams, la cui direzione creativa era stata affidata a Ben Dickens (ex Burberry), era distribuito, tra gli altri, da Selfridges e House of Fraser nel Regno Unito e da KaDeWe in Germania.

 

Il brand era approdato anche in Italia attraverso Coin, che nel 2012 aveva siglato un accordo con il cantante. Un mercato che potrebbe tornare in primo piano proprio grazie a Primark: secondo rumor, l'insegna potrebbe sbarcare nel nostro Paese con i primi store entro la fine del 2015. Si parla di Roma, Milano e Venezia come prime destinazioni.

 

stats