Sarà un'appendice dello store storico

Al Duca d'Aosta rilancia sull'uomo: nuovo opening a Padova

Un punto di incontro tra moda maschile formale e voglia di uscire dagli schemi: è questa la filosofia commerciale che c'è dietro alla decisione di Al Duca d'Aosta di aprire un nuovo punto vendita a Padova, dove la storica insegna veneta ha già un flagship store di 2mila metri quadrati. 

Alla base del progetto commerciale, portato avanti da Matteo, Cristiano, Alvise e Nicolò Ceccato - tutti discendenti di Emilio Ceccato, fondatore della prima boutique nel 1902 - c'è l'idea di creare una sorta di appendice dal punto di vista dell'offerta del negozio storico, situato nella Galleria Europa.

Il nuovo store è infatti collocato nell'angolo di fronte alla Galleria e ha lo scopo di servire i clienti intenzionati a restare fedeli a uno stile sartoriale, prendendo però le distanze dalla tradizione, come dimostrano i nomi dei marchi selezionati per questo punto vendita, che includono Gabriele Pasini, Barba, Officine Creative, Tagliatore e Jacob Cohën.

Il Duca d’Aosta è una delle realtà che hanno fatto la storia della moda in Veneto. La boutique è nata nel 1902 a Venezia, grazie all’intuizione della famiglia Ceccato e oggi, dopo 117 anni di attività, si conferma uno dei nomi più dinamici del retail italiano di abbigliamento, con otto negozi multimarca in sette città del Triveneto e un sito e-commerce che registra tassi di crescita a doppia cifra anno su anno sin dal suo lancio, oltre 10 anni fa.

an.bi.
stats