uno studio di agility research and strategy

Chanel in cima al gradimento (e agli acquisti) dei cinesi

Chanel batte altre griffe, compresa Gucci, nelle scelte dei cinesi altospendenti: lo sostiene un'analisi di Agility Research and Strategy riportata da Bof, che ha coinvolto un migliaio di intervistati imn 40 città a proposito di 55 brand del lusso.

Sono state prese in considerazione 12 performance, più altri fattori, per stabilire non solo quanto un marchio piaccia, ma anche se dal desiderio di un capo o di un accessorio si passi realmente all'acquisto.

In quest'ottica Chanel ha ottenuto il punteggio più alto, 99, seguito da Dior con 87 e da Hermès con 83: a penalizzare quest'ultimo, molto amato e citato dai cinesi, è stata proprio la minore propensione a comprarne i prodotti, per sé o per regalarli.

Gucci si deve accontentare della quarta posizione, con uno score pari a 77, condividendola con Lancôme ed Estée Lauder.

Nella foto, un modello FW 21/22 di Chanel
a.b.
stats