Shopping in calo del 9% a 2.150 dollari

Basta spese record, negli Usa la Gen Z è diventata frugale

Sarà vero che la Generazione Zeta sta salvando i consumi del lusso in Cina, ma lo scenario rischia di essere molto diverso negli Usa, dove i teenager nel 2020 si sono dimostrati più "frugalisti" che mai.

Secondo il sondaggio semestrale Taking Stock with Teens di Piper Sandler, condotto su un campione di 9.800 giovani americani di età media pari a 15,8 anni, la spesa media della Gen Z statunitense è stata pari a 2.150 dollari, in calo del 9% rispetto al 2019 e del 5% se confrontata con la scorsa primavera.

Il marchio più desiderato dagli under 16 a livello di accessori è Louis Vuitton, seguito da Michael Kors e Coach, mentre Gucci è al quinto posto in classifica.

Nella categoria footwear, è Nike (nella foto) il brand in cima alla preferenze della Gen Z, seguito da Vans, adidas e ConverseNell'abbigliamento il leader incontrastato è sempre Nike.

L'analisi, che mette sotto la lente i consumi di un target che ogni anno a livello retail genera vendite per 830 milioni di dollari, evidenzia un certo pessimismo delle giovani generazioni: secondo il 48% dei teen intervistati, infatti, la situazione economica peggiorerà l'anno prossimo.

Shopping a parte, lo studio di Piper Sandler registra il successo a livello tra i social di Tik Tok, che ha superato Instagram per quanto riguarda le piattaforme più amate e ora è secondo solo a Snapchat.

Questa edizione autunnale del sondaggio 2020 è stata influenzata, come immaginabile, dalla pandemia. L'indagine è stata condotta dal 19 agosto al 22 settembre, in piena emergenza per quanto riguarda gli Usa, con il 76% degli adolescenti tornato a scuola, secondo un formato ibrido o completamente virtuale.

an.bi.
stats