manca solo l'ufficializzazione

Farfetch pronto al debutto nel beauty: nel mirino c'è il brand Violet Grey

Sembrerebbero già stati conclusi i preliminari e starebbe iniziando la due diligence legata alla potenziale acquisizione o partnership di Farfetch con il player del beauty Violet Grey che, secondo rumors sempre più insistenti, potrebbe concludersi ad aprile. Per la piattaforma della moda luxury sarebbe il debutto nel mondo del beauty.

Il deal con Violet Grey, realtà guidata da Cassandra Grey, potrebbe rivelarsi importante per Farfetch, che il prossimo anno mira a espandersi nel settore. Un comparto sotto la lente da tempo per la sua rilevanza, anche in quanto veicolo in grado di connettere le boutique e i marchi del lusso con i consumatori, spianando il terreno per offrire sempre più servizi. 

Stephanie Phair, chief customer officer di Farfetch, ha fornito lo scorso mese aggiornamenti agli analisti in merito alle strategie dell'e-tailer su questo fronte, dicendo che la piattaforma punterebbe a un mix tra marchi di punta ed etichette indipendenti nel settore del make up e dello skin care.

L’obiettivo è lavorare sul beauty seguendo l’approccio adottato dalla piattaforma, con proposte studiate per stimolare i consumatori facendo leva su uno storytelling tra moda, bellezza e innovazione. 

Una chance di diventare un referente sempre più importante per tutte le fashion label che si muovono sul terreno dei prodotti di bellezza, facendo leva su iniziative di comunicazione mirate tramite il sito e la app. 

L’offerta beauty farebbe leva sui 3,6 milioni di utenti attivi su Farfetch, con un ordine medio superiore a 600 dollari. 

In questo l’ingresso di Violet Grey sarebbe strategico, in quando permetterebbe alla piattaforma di avere più credibilità e permetterebbe di aggiungere contenuti mirati, facendo leva su un'expertise già consolidata. 

Un approccio valutato a suo tempo anche da Amazon, che alcuni anni fa avrebbe preso contatto proprio con Violet Grey, senza però giungere a un accordo. 

c.me.
stats