no comment da parte dell'azienda

LuisaViaRoma: si infittiscono i rumor sulla vendita

Superato il giro di boa dei 90 anni di attività, per Luisaviaroma pare che si profili un futuro all'insegna di un importante cambiamento. Si fanno infatti sempre più insistenti le voci secondo cui la famiglia Panconesi starebbe esplorando opzioni di vendita del retail, insieme alla banca d'affari Jefferies. Il condizionale è però d'obblico, perché finora non ci sono stati commenti ufficiali ai rumor.

Il gruppo ha registrato nel 2019 vendite per 165 milioni di euro, in aumento del 34% rispetto al 2018. Commentando questi dati di bilancio, il patron Andrea Panconesi (nella foto) - nipote della fondatrice Luisa Jaquin - aveva dichiarato di aspettarsi un +30% per il 2020: un anno che, secondo voci di stampa, verrebbe chiuso a quota 180 milioni di euro, spinto nei primi otto mesi dell'anno da un +34% dell'e-commerce, pari ormai al 98% del totale. L'obiettivo per il 2021 sarebbe di salire a 240 milioni l'anno prossimo e a 310 nel 2022. 

A fine agosto Luisaviaroma ha presentato a Capri un libro celebrativo in 1.000 copie numerate, intitolato LuisaViaRoma-Window on a future fashion world e pubblicato da Rizzoli New York

In sintonia con il trend della sostenibilità, il volume - 300 pagine vendute a 80 euro - è stato realizzato in carta certificata Fsc e ogni copia acquistata contribuirà a piantare un albero: un'iniziativa in partnership con la piattaforma online Treedom.

A cura della redazione
stats