si parte con dieci aziende

Camera di Commercio Italiana a Singapore: al via il nuovo Comitato Luxury Retail

La Camera di Commercio Italiana a Singapore (Iccs-Italian Chamber of Commerce in Singapore) lancia il nuovo Comitato Luxury Retail, che si affianca ai sette gruppi già esistenti, incentrati su differenti settori di attività strategici per le opportunità di business nel Sud Est Asiatico, ossia Legale, Finanziario, Farma, Design, Shipping e Difesa. 

Come sottolinea un comunicato, a Singapore i ricavi relativi al mercato dei beni di lusso ammontano a circa 1,4 miliardi dollari: un valore stimato in crescita di circa il 6% su base annua.

Focus del Comitato sarà l’individuazione dei fattori che potranno fare di Singapore una meta di elezione del turismo degli ultra-high-net-worth, confermandone il posizionamento di capitale asiatica dello shopping.

Sono a oggi oltre 20 i marchi e brand italiani del lusso presenti nella Città-Stato, con una forte componente di aziende di pelletteria, dello slow-fashion e della gioielleria.

Il gruppo di lavoro - guidato da Estelle Hu Pirot, country manager di Tod's Singapore - sarà inizialmente composto da dieci aziende (italiane e non) che si riuniranno con cadenza periodica tramite l’organizzazione di focus group dedicati a diversi temi: dalle tecniche di marketing alla lotta alla contraffazione, dall’ascesa del digitale nel mercato retail ai nuovi bisogni e valori dei consumatori post Covid-19, fino ai nuovi trend della moda e del lusso nel Sud Est Asiatico.

Oltre a Tod's fanno parte del Comitato, che vede anche la collaborazione dell’Ambasciata italiana a Singapore, realtà come Acqua di Parma, Damiani e Luxottica.

Il Comitato si unisce ai focus group Legale, Finanziario, Farma, Design, Shipping, Difesa per un totale di sette Comitati proposti dalla ICCS alla business community di Singapore.

“Tramite il Comitato diamo spazio a due settori, quali quello del lusso e del retail, centrali nell’economia italiana e di Singapore. Le imprese che vi entreranno a far parte, potranno condividere best practice, esperienze ed opinioni su un mercato in forte espansione e che deve far fronte alle esigenze e alle decisioni di consumatori sempre più esigenti e secondo il nuovo paradigma imposto dalla pandemia”, afferma Giacomo Marabiso, Managing Director di ICCS.

La Camera di Commercio Italiana a Singapore, costituita nel 1991 e presieduta da Alberto Maria Martinelli, conta oltre 200 membri ed è un'associazione non-profit riconosciuta dal Governo italiano, parte della rete di Assocamerestero, che raggruppa 81 Camere di Commercio Italiane all’Estero (Ccie), e Unioncamere.

Nel corso del 2020, anche per rispondere alle limitazioni ai viaggi conseguenti alla pandemia, l’Iccs in collaborazione con le principali piattaforme e-commerce di Singapore ha lanciato l’Italian Gallery SG, piattaforma digitale studiata per permettere alle imprese italiane di essere presenti sui principali marketplace del Paese.

a.b.
stats