Si parte dal segmento beauty

Lvmh: accordo con Eastman per gli imballaggi in plastica riciclata

Lvmh fa un passo in avanti nell’ottica di eliminare l’uso di plastica vergine dai suoi molteplici business e nella direzione di un'economia circolare. Il gruppo del lusso ha annunciato l’avvio di una collaborazione con l’americana Eastman per lo sviluppo degli imballaggi del segmento beauty, partendo dalla plastica riciclata.

In particolare, il marchio Dior utilizzerà il copoliestere di Eastman Cristal Renew, che può contenere dal 30% al 50% di plastica riciclata certificata. L’azienda produttrice lo descrive come indistinguibile da un prodotto vergine, dallo stesso appeal in termini di estetica e di performance. L’esordio sarà con il gloss Addict Lip Maximizer, in uscita questa estate.

Nei prossimi mesi Eastman lavorerà a nuove soluzioni, sul fronte degli imballaggi durevoli, anche per gli altri marchi del lusso controllati dal Lvmh.

Inoltre, come annunciato in febbraio, è partner di Thélios, la controllata italiana che realizza gli occhiali delle griffe del gruppo francese, per lo sviluppo di nuovi materiali sostenibili per l’eyewear. 

e.f.
stats