Si sgonfia il fenomeno co-ed

Milano Moda Uomo: tornano Moschino e Versace, Zegna sfila in trasferta nell'Oasi di Trivero

Qualche ritorno, tanti debutti e uno show in trasferta alla Milano Fashion Week Men's Collection Primavera/Estate 2023, che si aprirà il prossimo 17 giugno e fino al 21 vedrà in programma 25 sfilate e 24 presentazioni, più una serie di eventi che portano a un totale di 61 gli appuntamenti fisici inseriti in calendario (il numero sale a 66, se si considerano alcuni show digital).

Un’edizione che eccezionalmente si concluderà “fuori porta” ovvero in Piemonte, visto che a chiudere il calendario delle sfilate fisiche sarà Zegna, con uno show a Trivero all’interno dell'Oasi Zegna, fissato per la sera del 20 giugno. Il 21 giugno, invece, tutta la mattinata sarà dedicata ai contenuti digitali, per poi passare il testimone alle sfilate di Parigi, che iniziano nel pomeriggio.

«Il calendario della moda maschile comincia con Pitti Uomo e poi si sposta a Milano - ha commentato Carlo Capasa, presidente di Cnmi -. Iniziamo venerdì pomeriggio, per dare modo a tutti di rientrare dalla Fortezza da Basso, e dedichiamo l’ultimo giorno agli show digital, che possono essere seguiti anche da remoto, mentre gli addetti ai lavori si spostano su Parigi».

Tra i ritorni a Milano da segnalare, come già risaputo, Moschino con la sua linea uomo, così come Versace e Marcelo Burlon County of Milan, che fa coincidere il coming back in calendario con il decimo anniversario del brand.

Rentrée anche per Plein Sport e Billionaire. Sfileranno per la prima volta JW Anderson, che aveva previsto il suo show a gennaio salvo doverlo rinviare a causa del colpo di coda della pandemia, e 44 Label Group, marchio fondato dal dj berlinese Max Kobosil, che vede il coinvolgimento strategico di Claudio Antonioli.

Tra le new entry in passerella anche il brand cinese Joeone, che in patria è uno dei più noti produttori di pantaloni per uomo, e Family First, cui si aggiungono Simon Cracker e il designer indiano Dhruv Kapoor. Reduce dal successo della sfilata a Castel del Monte, Gucci rientrerà nel calendario uomo con una presentazione il 20 giugno.

Si ridimensiona il fenomeno co-ed: delle 25 sfilate in calendario solo tre prevedono la presenza di collezioni uomo e donna insieme. «Dare centralità alla moda uomo è importante - ha sottolineato Capasa -. A volte la sfilata unificata rischiava di mettere in ombra l’offerta maschile di una collezione e questo è un peccato perché, anche in termini di vendita, è un buon momento per il menswear».

Tornano alla fashion week uomo con una presentazione Corneliani e Pal Zileri, mentre farà il suo debutto a Milano Sease, il brand dei fratelli Franco e Giacomo Loro Piana che aveva sempre presentato a Pitti.

an.bi.
stats