stop a bottiglie di plastica monouso in azienda

Otb lancia Remove Plastic from Water by Removing Water from Plastic

Tutte le aziende italiane del Gruppo Otb, per un totale di 2.500 dipendenti, sono coinvolte in Remove Plastic from Water by Removing Water from Plastic: una campagna di sensibilizzazione e azione contro l'utilizzo delle bottiglie di plastica monouso, che nei prossimi mesi verrà estesa alle sedi estere dell'azienda, per raggiungere oltre 6.500 persone.

Dopo aver condotto un'analisi interna dalla quale è emerso che ogni anno 124mila bottiglie di plastica vengono acquistate e consumate dalle persone che lavorano all'interno del gruppo guidato da Renzo Rosso non si è limitato a eliminare immediatamente la vendita di queste bottiglie in uffici e stabilimenti, ma ha installato distributori di acqua potabile in ogni filiale e donato a ciascuno dei propri dipendenti bottiglie speciali per rifornirsi.

Un'operazione resa possibile grazie a una partnership con 24Bottles, realtà italiana del  design, la cui missione è quella di ridurre drasticamente l'uso di bottiglie di plastica monouso a livello globale.

Per Otb 24Bottles ha reinterpretato il modello Clima, in acciaio inossidabile e dotato di particolari proprietà termiche, che gli consentono di mantenere le bevande calde per 12 ore e fredde per 24. Clima è a zero emissioni, grazie ai progetti di riforestazione internazionale sostenuti da 24Bottles, che ha dato vita a una vera e propria foresta, chiamata Oxygen.

Diverse realtà del Gruppo Otb, tra l'altro, si stanno alleando con 24Bottles per sviluppare progetti speciali, che saranno rivelati nei prossimi mesi.

La sostenibilità è più che mai un impegno per Otb, artefice per esempio del Food Recovery Program (che recupera le eccedenze alimentari provenienti dalle mense aziendali) e di Share Your Wardrobe, Share Your Love, basato sulla raccolta di indumenti usati dai dipendenti, per poi donarli alle organizzazioni benefiche (nella foto, da sinistra, Renzo e Andrea Rosso). 

a.b.
stats