strategie

Alexander McQueen punta al raddoppio nei prossimi tre-quattro anni

Alexander McQueen, dal 2010 sotto l'egida stilistica di Sarah Burton, punta a raddoppiare a livello di dimensioni e diventare un brand da 500 milioni di dollari nel giro di tre-quattro anni.

 

L'obiettivo, come riporta wwd.com, è stato svelato nel corso di un "field trip" con gli investitori il 19 giugno scorso, secondo una nota pubblicata oggi dall'analistaRogerio Fujimori di RBC Capital Markets.

 

«La società - scrive Fujimori - sembra aver trovato il giusto equilibrio tra creatività e vendibilità. Negli ultimi anni Sarah Burton è riuscita a conferire al brand un maggiore appeal commerciale».

 

La banca canadese stima che la griffe abbia il potenziale per raggiungere il 15% dell'ebit margin nei prossimi anni, grazie anche allo sviluppo del segmento accessori e del network retail.

 

McQueen punta infatti a raddoppiare i propri punti vendita e a portarli a quota 90 da qui al 2020, aumentando l'incidenza del canale retail sulle vendite totali dal 36% al 54%.

 

Stando a RBC, le vendite nell'area Asia-Pacifico rappresentano una quota del 22% nei ricavi della maison, che realizza il 31% e il 43% del turnover rispettivamente nelle Americhe e nell'area Emea. La Cina è già il più importante interlocutore del marchio inglese, con il 32% delle vendite totali.

stats