Strategie retail

Per Moscot più Europa e il raddoppio in Italia con l’opening di Milano

Nuove aperture e una crescita double digit in termini di fatturato e performance e-commerce rispetto all’anno precedente per lo storico brand newyorkese di eyewear Moscot.

Il marchio, infatti, prosegue nel suo piano di espansione internazionale, incentrato per il 2020 sull’Europa, con l’apertura del secondo flaghship store in Italia (dopo l’opening romano nel 2017) a Milano, nel quartiere Brera, in via Ponte Vetero 22. Per l’occasione è stata presentata una limited edition sulla città meneghina.

«Siamo entusiasti di aprire il nostro primo negozio nel capoluogo lombardo a Brera - dichiara Harvey Moscot, quarta generazione e ceo del brand - . La cultura per l’artigianalità e il patrimonio di design italiani si fondono perfettamente con la nostra storia».

Il nuovo store di 65 metri quadrati incarna lo spirito classico, storico e metropolitano di Moscot con elementi distintivi dello stile del brand: arredi vintage, oggetti provenienti dagli archivi di famiglia, soffitti in latta realizzati a New York, che si sposano con la gamma di occhiali.

«Portiamo un pezzo di Downtown Nyc a Milano – prosegue Moscot - dove i nostri più fedeli clienti potranno sperimentare e vivere il nostro mondo in un modo completamente nuovo».

Moscot attualmente conta 13 shop in tutto il mondo, inclusi quelli di New York City, Londra, Roma, Seoul, Tokyo, Parigi e l’ultimo inaugurato a Los Angeles, 1.900 rivenditori wholesale e 110 dipendenti negli uffici di Nyc, Lugano, Hong Kong, con il 50% di quote rosa. L’azienda nel quarto trimestre 2019 ha messo a segno quattro opening internazionali. 

a.s.
stats