tavola rotonda alla vendemmia reboot

Global Blue: «Minimum spending troppo alto in Italia, il Governo agisca»

La soglia di minimum spending, ossia la spesa minima che un turista deve sostenere su ogni acquisto per ottenere il rimborso dell'Iva, in Italia è troppo alta.

Lo ha ribadito ieri Antonella Bertossi, partner relationships & marketing manager di Global Blue, in occasione di una tavola rotonda della Vendemmia Reboot di Roma.

«Rilanciare il turismo, che da solo vale il 13% del Pil nazionale, è fondamentale e le istituzioni devono agire per supportarlo», ha esordito Bertossi, portavoce della società leader mondiale del Tax Free Shopping, partner dell'evento nella capitale.

«Superata la fase emergenziale legata al Covid-19 - ha proseguito - è prioritario mettere in atto misure immediate per rendere competitivo il Paese. Mi riferisco alla necessità di un ribasso della soglia del minimum spending, soprattutto alla luce della recente decisione adottata dalla Francia, che ha ridotto tale cifra da 175 a 100 euro a partire dal prossimo primo gennaio».

L'Italia, come ha sottolineato la manager, ha la soglia minima più alta di tutta Europa: «Non può permettersi di rimanere il fanalino di coda, in un contesto storico in cui si registra un forte calo per l'intero comparto turistico».

Global Blue chiede dunque alle istituzioni di porre la massima attenzione alla normativa sul Tax Free Shopping, «affinché la nostra nazione si allinei al resto del Continente, con la consapevolezza che tale cambiamento porterà ulteriori benefici e competitività».

Un altro tema caldo durante l'incontro è stato quello dei nuovi format da adottare per la vendita, in un periodo di forti limitazioni ai viaggi. Global Blue sta studiando modalità innovative per alimentare la cosiddetta Remote Selling Experience: sono già stati lanciati, insieme al partner Elio, innovativi smart glasses che consentono l'acquisto a distanza, ma con la sensazione di essere fisicamente in negozio.
a.b.
stats