terzo anno in crescita

Pisa Orologeria: nel 2018 ricavi a 71,4 milioni (+2,3%)

Mentre il settore dell'haute horlogerie è reduce da un biennio con il freno tirato, il fatturato di Pisa Orologeria cresce: l'anno fiscale 2018 si chiude infatti con un incremento del 2,3% delle vendite, a quota 71,4 milioni di euro.

Come precisa un comunicato, la redditività è in aumento, nonostante i numerosi investimenti che hanno caratterizzato gli ultimi anni.

In particolare, sono tre le novità che hanno scandito il 2018. La prima, nel mese di giugno, è stata l'apertura della boutique Vacheron Constantin, in via Verri 9 a Milano: progettato dall'architetto Filippo Gabbiani di Kokai Studio, lo spazio si articola su due livelli, con il piano terra dove sono esposte le collezioni del marchio e il piano superiore dedicato all'art de vivre di Vacheron Constantin.

Risale a settembre, all'interno del flagship di Pisa Orologeria in via Verri 7 (nella foto), l'inaugurazione del Salone dei Gioielli: situato al secondo livello, ospita nomi del calibro di Boucheron, Chaumet, Chopard, de Grisogono, Messika e Tamara Comolli, affiancati da Pisa Diamanti. A completare l'ambiente, studiato come una grande orbita di un centinaio di metri quadri, il Salotto de Grisogono.

Sempre a settembre e sempre presso il negozio di via Verri 7, ma al primo piano, è stato avviato il punto vendita A. Lange & Söhne, i cui materiali evocano il forte legame della manifattura sassone con i Monti Metalliferi: vengono privilegiati la pietra naturale e il legno in tonalità calde.oltre al metallo, utilizzato per mobili dai profili smussati in diverse gradazioni di grigio.

«La nostra - commenta l'a.d. Chiara Pisa - è una sfida imprenditoriale continua, ma necessaria. Offriamo alla clientela più di 40 marchi di alta orologeria e sette di gioielleria, valorizzati da una consulenza e un'esperienza che ci contraddistinguono nel settore».

Chiara Pisa sottolinea il forte legame con Milano, «città che si conferma una delle più importanti mete per lo shopping in Europa, dove siamo presenti con spazi all'avanguardia per proposte e design, pensati per un pubblico eterogeneo ma con un occhio di riguardo per la clientela italiana, che è cresciuta e oggi costituisce il 27% del totale».

Agli italiani, ma non solo, si rivolgono iniziative di informazione e cultura orologiera, come i Watchlab, mentre vale per tutti l'attenzione al servizio post vendita.

La presenza di Pisa Orologeria nel capoluogo lombardo si articola, oltre che nei negozi già citati, anche nei monomarca Rolex (via Montenapoleone 24), Patek Philippe (via Verri 9) e Hublot (nel flagship di via Verri 7).

a.b.
stats