Thomas Stenzel, a.d. di Messe Düsseldorf Moscow

«Con il Cpm di febbraio si torna al format originale. Intanto il digital avanza»

Organizzato da Messe Düsseldorf Moscow e Igedo Company, torna dal 22 al 25 febbraio prossimi, nel consueto Expocentre della capitale russa, l'appuntamento con il salone della moda Cpm-CPM-Collection Première Moscow. La rassegna ha saltato l'edizione estiva, che avrebbe dovuto  svolgersi dall'1 al 4 settembre, ma al suo posto ha esordito il format S'elections Moscow, che si è tenuto dal 16 al 20 settembre presso il New Fashion Hall Main Stage di Mosca. Ora è tempo di tornare alla formula originaria, come racconta a fashionmagazine.it nell'intervista che segue Thomas Stenzel, a.d. di Messe Düsseldorf Moscow. Che nel frattempo spinge l'acceleratore sul digital.


Come si sta ridisegnando la fiera per affrontare questo momento difficile?
Non intendiamo cambiare radicalmente il format di Cpm-Collection Première Moscow, i suoi partecipanti o visitatori. Il progetto S'elections Moscow, che abbiamo organizzato lo scorso settembre, ha dimostrato che, indipendentemente dai possibili format della manifestazione, resta un punto imprescindibile: si tratta di incontri di lavoro e di trattative negli stand, con un dialogo intenso tra marchi e buyer per pianificare la prossima stagione e sviluppare un business comune. La nostra funzione di organizzatori è quella di fornire una location di alta qualità, nonché di garantire la massima sicurezza e comfort per tutti. Ovviamente ci occupiamo di molti altri aspetti, dalla parte tecnica al marketing, e ognuno di questi è importante e gioca un ruolo significativo nel raggiungimento i risultati complessivi.


Ripeterete la formula di S'elections Moscow o tornerete alla versione Cpm originale?
Il Central Exhibition Complex Expocentre è disponibile per ospitare mostre e quindi, dal 22 al 25 febbraio, il Cpm si svolgerà nel format originale in questa location. Ci aspettiamo come sempre la presenza di un grande numero di marchi internazionali, così come di nuove collezioni per quanto riguarda tutte le categorie dell'abbigliamento e degli accessori - dalla lingerie e beachwear ai modelli da lavoro e da sera. Il brand S'elections Moscow non andrà comunque perso: stiamo valutando le opzioni per utilizzare questa formula espositiva più compatta per futuri progetti speciali.

Quanti espositori e padiglioni sono previsti in fiera?
A oggi siamo in stato avanzato di trattative, alcune di queste parzialmente concluse, con i marchi partecipanti. Label in arrivo da Paesi chiave come Italia, Germania, Francia, Turchia e Russia hanno confermato la loro partecipazione. Ci sarà anche un segmento a parte, presentato dalla sezione Cpm Body & Beach, che presenterà lingerie e beachwear, abbigliamento per la casa e fitness, oltre a tessuti e accessori per la lingerie.

Avete in programma di allargare gli orizzonti con una piattaforma digitale, al fine di soddisfare le esigenze di persone che vivono in altri Paesi e che non possono andare in fiera?
L'implementazione di moderni strumenti e tecnologie digitali nel Cpm è oggi una delle nostre priorità. Stiamo sviluppando un'app Cpm e una nuova piattaforma digitale professionale dedicata ai visitatori. Il Russian Fashion Retail Forum sarà trasmesso online e vedrà la presenza di relatori internazionali. Per la prossima stagione stiamo preparando un nuovo servizio per i brand, che consentirà loro di assumere specialisti qualificati di Mosca per lavorare negli stand, con un controllo attento tramite tecnologie digitali, per cui non sarà necessario lasciare i propri uffici.

Cosa farete in caso di lockdown o misure simili?
Monitoriamo costantemente i funzionari delle autorità che controllano le attività fieristiche in Russia. La posizione ufficiale del governo russo è quella di impedire un prossimo lockdown e le misure restrittive attualmente in vigore durante le mostre e gli eventi pubblici consentiranno al Cpm di svolgersi nel format consueto. Inoltre, grazie alla partnership strategica a lungo termine tra Messe Düsseldorf Moscow ed Expocentre Fairgrounds, possiamo essere certi che, insieme ai nostri colleghi, saremo in grado di garantire la massima sicurezza sanitaria per tutti i partecipanti e ospiti della manifestazione, secondo le raccomandazioni e gli ordini delle autorità russe e dell'Organizzazione mondiale della sanità. Noi lo chiamiamo Messe Düsseldorf "PROTaction" concept - Back to Business.

c.me.
stats