Tra i primi multimarca a offrire il servizio

Tessabit lancia un progetto resale con Lampoo

Con un mercato che, a livello globale, vale già tra i 25 e i 30 miliardi di dollari e soprattutto con previsioni che prevedono una crescita fino a 77 miliardi entro il 2025, era inevitabile anche i multimarca del lusso mettessero piede nel segmento del resale. Tra i primi a prendere l'iniziativa è stato Tessabit, che sta per lanciare il progetto ReLove in collaborazione con la piattaforma di second hand di lusso con Lampoo.

Il servizio, che sarà attivo da domani (8 aprile) e coinvolgerà inizialmente quattro punti vendita del retailer multimarca in capo capo alla famiglia Molteni, è nato sulla scia dell'accordo esclusivo siglato tra Lampoo con Camera Buyer Italia, di cui Tessabit fa parte.

Con Tessabit ReLove, riservato alle sole collezioni donna, il retailer di Como offrirà ai propri clienti la possibilità di rivendere i loro capi e accessori di lusso, indipendentemente dal fatto che siano stati acquistati in quello store, in cambio di voucher da spendere in articoli nuovi in vendita nelle boutique.

«Le nostre clienti saranno seguite in questo processo dall'inizio alla fine e potranno contare su un servizio clienti completo: saranno gli esperti di Lampoo a occuparsi di valutare e certificare l’autenticità dei prodotti. In cambio, noi offriremo un credito maggiorato rispetto alla valutazione dei prodotti offerta da Lampoo, spendibile presso le nostre boutique», spiega a fashionmagazine.it Andrea Molteni, ceo di Tessabit.

L’iniziativa, che si propone di diffondere il valore, oggi sempre più centrale, della moda circolare, sarà presto attiva anche sul canale e-commerce del brand. «Con questo progetto - conclude Molteni - che ci vede tra i primi in Italia e in Europa, ci facciamo promotori di un modello di consumo sostenibile e consapevole, anche attraverso una selezione timeless». 

an.bi.
stats