Tre mesi online

Al via dal 16 luglio Pitti Connect con le collezioni uomo, bimbo e filati dell'estate

Si scaldano i motori in vista del debutto di Pitti Connect. La piattaforma digitale che accoglie le collezioni estive dei saloni Pitti Immagine Pitti Uomo 98, Pitti Bimbo 91 Pitti Filati 87 - debutta il 16 luglio con un palinsesto che prevede eventi iniziative e progetti speciali in chiave digital. La piattaforma sarà attiva fino al 9 ottobre, accogliendo da fine luglio anche le manifestazioni Fragranze Super.

Come spiega Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine, «saranno fiere speciali, con le collezioni estive dei brand e delle aziende espositrici - tra i quali nomi di riferimento della scena fashion internazionale – e con un programma di progetti digitali per scoprire punti di vista inediti, approfondire e lasciarsi ispirare. Cercavamo soluzioni per l'emergenza, ma abbiamo trovato anche opportunità per il domani».

«Pitti Connect – prosegue - ha impresso una forte accelerazione tecnologica ai nostri saloni e rappresenta l'elemento di continuità che ci porterà verso gennaio 2021, quando fiera fisica e virtuale si integreranno l'una con l'altra».

«Pitti Connect avrà un'impostazione editoriale ricca di contenuti ed eventi speciali aggiunge Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi speciali di Pitti Immagine- che restituiranno in digitale l'atmosfera e la trasversalità delle fiere reali, coinvolgendo protagonisti della moda, artisti e personaggi di riferimento della cultura contemporanea. Un web magazine ribattezzato The Billboard, che stiamo realizzando grazie anche alla stretta collaborazione con l'agenzia di produzione di Highsnobiety, uno dei punti di riferimento internazionale per l'editoria di moda».

Pitti Connect è parte integrante del nuovo sito di Pitti, progettato dall'agenzia The Big Now e sviluppato grazie alla collaborazione progettuale e tecnologica tra la società Openmind – partner strategico di Pitti Immagine da molti anni - e i team IT e digital dell'ente fieristico fiorentino, con il contributo di Stentle per la fornitura del catalogo digitale.

Nei tre mesi in cui la rassegna sarà online resteranno attive funzionalità di networking e marketplace: sarà possibile visitare gli showroom virtuali, scambiarsi informazioni in chat, organizzare incontri, impostare gli ordini, fare smart scouting e consultare report aggiornati con dati e trend.

Tra fine luglio e inizio agosto si agganceranno alla piattaforma anche Pitti Fragranze e Super, in sintonia con le tempistiche commerciali e promozionali prevalenti nei due settori.

Proprio alla luce dell'arco di tempo così esteso nel corso del quale si svolgerà la rassegna, e viste le previsioni di una campagna vendite che si estenderà oltre le normali scadenze, Pitti Immagine ha dato la possibilità alle aziende di iscriversi senza un termine prefissato.

Tema di Pitti Connect è Out Of The Blue, che porta la firma di Angelo Figus e da cui è nata anche una mostra in collaborazione con artisti internazionali. Per Pitti Uomo il fotografo Wolfgang Tillmans ha scelto l'opera Man with clouds del 1998, per Pitti Bimbo la coreana Jeong Mee Yoon propone la foto tratta dal The Pink and Blue Project del 2017, mentre a Pitti Filati sarà protagonista l'istantanea della performance As Is, realizzata nel 2016 dal ballerino e scultore Nick Cave (nella foto).

Tra i progetti special, è prevista una selezione di espositori top del menswear, raccontati con un taglio editoriale, con focus sulle novità, lancio di colab esclusive e pezzi chiave reinterpretati.

L'iniziativa The Sustainable Style coinvolgerà 13 designer di moda maschile e uno special guest che si racconteranno e metteranno in luce le connessioni tra sostenibilità e stile.

Sempre a proposito di sostenibilità, il progetto Eco-ethic è dedicato alle collezioni bambino che lavorano su tessuti e processi.

Nel mondo del bambino gli Editorial proporranno anche una selezione di lifestyle mirati ai concept store del settore, mentre The Playful Living è una collaborazione con il Politecnico di Milano, mirata a tracciare il profilo del nuovo negozio emozionale per l'infanzia.

C'è spazio per i buyer e per i loro suggerimenti preziosi: i compratori al top stileranno infatti una classifica delle loro scoperte più interessanti in giro per le sezioni della piattaforma.

Non mancano le conversazioni con imprenditori, stilisti, top buyer e influencer, oltre a una biblioteca online dedicata ai look maschili, curata da Olivier Saillard.

Secondo la migliore tradizione delle rassegne di Pitti Immagine, aperte agli stimoli provenienti da oltreconfine, saranno presentati i nomi più promettenti della scena creativa africana: sei designer da altrettanti Paesi diversi. Sempre con uno sguardo verso il mondo, ci sarà anche una panoramica dedicata a dieci nazioni di riferimento alla ricerca di cosa definisce la moda, la cultura e il mercato di una nazione.

Non manca, anche online, lo Spazio Ricerca Pitti Filati, fucina delle tendenze del futuro, attraverso le eccellenze della filatura internazionale interpretate da Angelo Figus Nicola Miller.

c.me.
stats