UNA RICERCA DELL'UNIVERSITÀ LIUC

Women in tech: donne sempre più "maker" nel digitale

Donne e tecnologie digital, un binomio perfetto. A confermarlo è una ricerca condotta da Carolina Guerini, Eliana Minelli e Aurelio Ravarini dell'Università Liuc, che hanno voluto indagare il "fattore femminile" all'interno del progetto Digital-Do-It-Yourself (DiDIY), realizzato dall'ateneo nel triennio 2015-1017 grazie al finanziamento Horizon 2020 dell'Unione Europea, approfondendo anche il tema dell'evoluzione tecnologica digitale sul lavoro e l'organizzazione aziendale.

Dall'indagine è risultato che su 591 donne intervistate, l'11,8% (con un'età media di 49 anni) partecipa in maniera significativa al "fai da te" digitale: in particolare, 38 si possono considerare "DiDYer" e 32 vere e proprie "maker", capaci di creare nuovi prodotti e servizi digitali, senza avvalersi di alcuna collaborazione in nessuna delle fasi del processo.

Qual è l'identikit di queste esperte tech? Si tratta di donne per le quali la tecnologia assume il significato di "innovazione" e "affidabilità", nonostante continuino a preferire le relazioni vis-à-vis rispetto a quelle mediate dalla tecnologia.

Se fondamentale è il loro grado di alfabetizzazione digitale, non particolarmente significativi sono invece l'età o il tipo di organizzazione lavorativa dove operano.

Una "DiDYer" ha inoltre solitamente una formazione di livello universitario o superiore (nel 60% dei casi), è abituata a lavorare in team (82%) e in "community of practice".

La ricerca evidenzia che queste donne 4.0 sono motivate a migliorare le loro competenze digitali per passione e piacere, per essere più efficaci ed efficienti e riuscire a superare, grazie all'innovazione di cui sono portatrici, sfide personali e, soprattutto, professionali.

Proprio la relazione donne e digitale sarà uno dei temi clou affrontati nell'ambito del convegno organizzato dal nostro giornale il prossimo 7 maggio a Palazzo Parigi a Milano, moderato dal ceo e direttore di Fashion ed eBusiness Marc Sondermann.

a.t.
stats