Verso un modello ibrido

Yoox lancia il suo marketplace in Europa

Yoox, il fashion e-commerce che fa parte di Yoox Net-A-Porter, lancia il servizio Marketplace in Europa, per ampliare l’offerta di marchi e prodotti.

La realtà delle vendite di moda online, fondata a Bologna nel 2000 da Federico Marchetti e oggi parte Gruppo Richemont, intende partire da 30 Paesi europei per poi espandere l’iniziativa negli Stati Uniti, in Medio Oriente, Nord Africa e Giappone.

Il Marketplace permetterà un assortimento di oltre 700 brand, alcuni dei quali new entry, e di presentare, già da questa stagione, una vetrina di 150mila nuovi articoli tra gioielli, abbigliamento, accessori e calzature. Il nuovo catalogo includerà anche alcuni rinomati retailer di moda e streetwear al mondo, tra cui Mengotti e Papini. I clienti potranno inoltre beneficiare di aggiornamenti più frequenti da parte dello store online.

Questo nuovo business, come spiegano dall’azienda, è parte della più ampia transizione di Yoox Net-A-Porter (Ynap) verso un modello operativo ibrido, progettato al fine di migliorare la customer experience. Questo permetterà anche di rafforzare le relazioni con i marchi partner, assicurando loro una maggiore flessibilità nella gestione della logistica e nel loro assortimento di prodotto e permettendo di raggiungere più rapidamente i clienti sulla piattaforma.

Il Marketplace di Yoox ospiterà anche una selezione di brand sostenibili, conformi secondo il sistema di brand rating “Good On You”, che fornisce ai clienti informazioni sui brand di moda responsabili e sul livello di sostenibilità degli articoli da loro selezionati. In più supporterà brand emergenti e giovani designer, tra cui Apple&Figs, Chpo e Siguelsol.

L’obiettivo a lungo termine, con l’integrazione del Marketplace, è quello di superare il milione di prodotti disponibili nello store online. Questo consentirà di ampliare ulteriormente l’offerta attuale con nuove categorie, tra cui il pre-owned e il beauty.

«La nostra offerta è in continua evoluzione e stiamo creando un’esperienza di shopping unica tra moda, design e arte - spiega Valentina Visconti Prasca, direttore generale di Yoox -. La mission è quella di continuare a far scoprire ai nostri clienti i nuovi trend di mercato e a soddisfare le aspettative, in continua crescita, verso il digitale e l’e-commerce nel mondo del lusso. Guardando al futuro, siamo entusiasti di poter continuare a offrire innovazioni sempre più sorprendenti a clienti e brand partner».

Yoox va così a inserirsi in un area di business che vede come leader Farfetch, realtà britannica ideata nel 2007 da José Neves per essere una piattaforma e-commerce per le boutique di lusso di tutto il mondo, che conta circa 3,6 milioni di consumatori attivi e oltre 1.400 retailer di lusso.

Prima che finisse il 2021 si era parlato di trattative in corso fra Richemont e Farfetch che includevano l'ipotesi di investimento diretto da parte della piattaforma britannica in Ynap (una quota di minoranza), e l'utilizzo della Platform Solution di Farfetch, per accelerare la transizione verso un business model ibrido.

e.f.
stats