womenswear

In Francia meno voglia di spendere per la moda tra le giovanissime

Il 2016 è stato problematico per il womenswear in Francia, con una spesa da parte delle donne pari a 10,4 miliardi di euro, -2,6% sul 2015 anche a causa di un'impasse tra le under 24, mentre l’abbigliamento in generale si è fermato a un -1,2%.

 

Secondo i dati della Fédération Française du Prêt-à-Porter Féminin riportati da Le Figaro, la fascia di età fra i 13 e i 24 anni resta quella più forte, con un budget medio di 575 euro. Nel 2015 si parlava tuttavia di 646 euro: il calo è stato dunque pesante, -10,9%.

 

Pierre-François Le Louët, presidente della Fédération, punta il dito contro la pratica delle riduzioni di prezzo e degli sconti selvaggi, precisando però che questo è solo un tassello di un macro-cambiamento causato da diversi fattori, dallo sviluppo delle grandi catene retail all'e-commerce.

 

La Fédération presenterà in giugno, con il supporto di Defi, lo studio Nuovi modi per vendere la moda, realizzato dalla società di consulenza Roland Bergere focalizzato sulle sfide del canale wholesale (nella foto di Imaxtree.com, lo stile di una giovane parigina).

 

stats