Angelia Ami s’ispira ai Masai

 

Si chiama Angelia Ami il brand emergente ideato dalla fashion designer Angelia Corno (classe 1993), che ha debuttato a Milano Moda Donna con la collezione autunno-inverno 2016/2017, nell’ambito di una sfilata di giovani stilisti emergenti, organizzata dall’associazione no profit A Coded World.

 

Linee essenziali e minimal, ispirazione che arriva da viaggi in giro per il mondo e lavorazioni e materiali haute couture sono i cardini stilistici della creatrice, che si è formata al’Istituto Marangoni di Milano.

 

Per la prima collezione della label il capo clou è stato il capospalla in tartan grezzo realizzato in lana di origine Masai, in blu, verde, rosso e porpora accesi, la cui fodera in seta riportava i nomi - dipinti a mano dalla stilista - di tutte le persone che hanno sostenuto economicamente il brand in occasione del suo esordio.

 

Con fibre originali importate dall’Africa e utilizzate dai Masai sono stati confezionati cappotti trapuntati. Ma la gamma di materiali ha incluso anche sete preziose e materiali tecnici d’ispirazione londinese, per cappotti, abiti, gonne e maglieria che  - uniti a capi in cashmere e pellicce - hanno riportato a una dimensione più vicina ai gusti occidentali.

 

 

stats