49 eventi offline e 69 progetti digitali

La London Fashion Week torna in presenza. Diversi gli assenti illustri

Dopo l’edizione interamente digitale di febbraio scorso e quella di giugno, con soli quattro eventi in presenza, la London Fashion Week vedrà, dal 17 al 21 settembre, il ritorno significativo degli appuntamenti fisici. Saranno 105 gli stilisti partecipanti alla kermesse, con 41 appuntamenti fisici e 69 progetti digital. Assenti dal calendario nomi come Victoria BeckhamBurberry e JW Anderson, mentre si segnala il debutto di Cos.

Gli appuntamenti offline alla kermesse, che ha come partner principale il player del “buy now, pay later” Clearpay (noto fuori dall'Europa come Afterpay), comprenderanno sfilate, presentazioni e appuntamenti vari, mentre altri 95 designer attiveranno i loro profili off shedule

Tra gli eventi offline di punta in calendario, spiccano quelli con Preen by Thornton BregazziBora AksuPaul CostelloeRixoTiger of Sweden il 17 settembre, con Roland Mouret il 19 settembre, con ErdemPaul&Joe e Simone Rocha il 20 e con Pronounce il 21 (nella foto la collezione 2021/2022 della griffe), giorno di chiusura in cui si segnala il debutto alla kermesse di Cos, con uno show ibrido.

Il coté degli appuntamenti online vede invece tra i protagonisti Vivienne Westwood il 17 settembre, Marques’Almeida il 18 e Sharon Wauchob il 20.

Come di consueto, la piattaforma digitale londonfashionweek.co.uk, digital hub della manifestazione sarà accessibile gratuitamente da tutti.

Tra le novità della manifestazione, il debutto dell’iniziativa Clearpay Collective, dedicata ai giovani. Un progetto da cui nasceranno una serie di disegni di moda esclusivi, shopping experience e contenuti guidati dagli stilisti. Già annunciati i designer Halpern e Knwls, a cui si aggiungeranno altri nomi.

c.me.
stats