A Milano

I segreti di Hermès raccontati dagli artigiani alla Pelota

La mostra itinerante Hermès dietro le quinte fa tappa a Milano. Dal 12 al 17 maggio alla Pelota di via Palermo si possono incontrare gli artigiani del marchio francese del lusso e scoprire perché ogni oggetto è una sintesi di «tempo, materie, attrezzi, talento, emozione, intelligenza, mani».

 

Protagonisti dell'evento sono dieci maestri artigiani pronti a rispondere a ogni curiosità del pubblico, a spiegare la loro passione e dimostrare lo specifico savoir-faire.

 

Si scoprirà così che l'orlatrice dei famosi carré impiega circa 45 minuti per completarne uno. L'orlo viene arrotolato sul dritto, dall'esterno verso l'interno. Una lavorazione tipicamente francese (in Italia avviene il contrario), di precisione millimetrica: i punti sono ad intervalli regolari di circa un centimetro.

 

Sapevate invece che la cravatta in twill di seta ha una controfodera, in lana e cotone e che il confezionatore, con una speciale piegatura ne enfatizza la vaporosità? E che per realizzare le porcellane decorate (vicino a Limoges) sono necessari anche sette passaggi in forno?

 

L'intento della maison, non è solo quello di far scoprire come la materia si trasforma per dare vita a un oggetto (la mostra racconta anche dell'incisione e della stampa su seta, dei mestieri dell'orologiaio e dell'incastonatore, della realizzazione di cristalli e di come nascono una sella o una Kelly) ma anche di dare «un'altra idea di ciò che si cela dietro la parola "artigiano"».

 

stats