A PITTI UOMO

Arbesser: in passerella anche l'uomo (solo per Pitti)

La sfilata di oggi (17 giugno) alla Stazione della Leopolda è l'occasione per Arthur Arbesser per presentare alcuni look maschili. «Era giusto, visto che siamo a Pitti, ma per ora si tratta di una cosa eccezionale», ha commentato il designer selezionato per i Pitti Italics.

 

L'ispirazione di questa collezione resort (realizzata ad hoc per la partecipazione al salone) è a Ettore Sottsass e alla sua produzione per l'azienda di ceramica di Montelupo Fiorentino Bitossi: riferimenti che si ritrovano nella varietà di forme, colori e pattern selezionati.

 

«Siamo Sempre molto concentrati sulle stampe, la maglieria e a giocare con i materiali», ha riassunto Arbesser parlando della collezione, che mischia abiti da lavoro, abiti maschili e femminili.

 

Per Arbesser, nato e cresciuto a Vienna, la partecipazione straordinaria a Pitti Italics non preclude la presenza a Milano Moda Donna a settembre: «Dove realizzeremo una sfilata - anticipa Arthur -. Stiamo lavorando a un progetto diverso da quelli realizzati finora. E anche la collezione sarà differente: meno rigorosa del solito».

 

stats