ALTAROMALTAMODA

A Roma si incontrano lusso, arte e artigianato

Con inizio ufficiale domani, ma con appuntamenti già in programma oggi, va in scena nella capitale fino al 29 gennaio la settimana dell'alta moda secondo le direttive del presidente Silvia Venturini Fendi, il cui obiettivo è proiettare l'heritage in una dimensione di contemporaneità.

 

Confermano la propria presenza in passerella grandi nomi com Sarli Couture, Curiel Couture, Gattinoni e Renato Balestra (la cui carriera viene anche celebrata con un evento il 28 gennaio), insieme a conferme e nuovi protagonisti quali Camillo Bona, Giada Curti, Nino Lettieri, Gianni Molaro, Jamal Taslaq, Tony Ward, Antonella Rossi, Delfrance Ribeiro, la libanese Mireille Dagher e i talenti individuati dal concorso Who is on Next?, ideato e organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia: Marcobologna, San Andrès Milano, Suzanne Susceptible. In calendario anche il final work dell'Accademia di Costume e Moda e un progetto speciale di un'altra fashion school italiana, Ied Moda.

 

A ribadire la volontà di mixare dna e innovazione spiccano oggi la presentazione della capsule Galitzine by Sergio Zambon e LodenTal, Il Nuovo Loden, omaggio a un capo-icona in vena di reinventarsi. La conclusione della giornata viene affidata a Lella Costa con il suo monologo "Elsa Shocking", in ricordo di Elsa Schiaparelli.

 

Domani ci si divide tra realtà blasonate come la già citata Sarli Couture e brand in crescita, in particolare, San Andrès Milano e la guest designer Stella Jean. A.I. Gallery ripropone un percorso tra gli artigiani della moda nelle gallerie d'arte. On schedule domenica, tra gli altri, Marcobologna, Gattinoni, Lettieri, Balestra, Curiel Couture e le "limited edition a creatività illimitata" di Limited/Unlimited.

 

Tra gli appuntamenti di lunedì 28 gennaio, un "Recycled fashion day" sui tessili sostenibili, un "Bespoke tour" sul fatto a mano e l'eleganza maschile, ma anche Tony Ward, Abed Mahfouz, Camillo Bona e Jamal Taslaq. Si chiude il 29 gennaio con la presentazione di quattro libri nel complesso di Santo Spirito in Sassia, fulcro dell'intera kermesse: "L'abito delle mani", viaggio nel mondo della guanteria analizzato di Franco Biancacci (Ginevra Bentivoglio Editori), "Alla corte di Valentino" di Sebastiano Di Rienzo e Maria Stella Rossi (De Luca Editori d'Arte), "Gianni Versace" di Tony Di Corcia (Edizioni Lindau) e "Storia della moda a Roma" di Cinzia Capalbio (Donzelli Editore).

 

Secondo quanto dichiarato alla stampa finanziaria da Adriano Franchi, direttore generale di Altaroma, la gestione Venturini Fendi ha dato una sferzata di energia alla manifestazione, con il raddoppio delle sponsorizzazioni e un saldo attivo di circa 200mila euro (nella foto di Luca Latrofa e Luca Sorrentino,il backstage di una sfilata alla scorsa edizione).

 

 

stats