Acquisizioni

Msgm: entra il fondo Style Capital di Roberta Benaglia. A Giorgetti resta il 19% del brand

Dopo tante indiscrezioni adesso è ufficiale: Stlyle Capital si compra una quota di minoranza, ma significativa, di Msgm. Il fondo di private equity guidato da Roberta Benaglia rileverà il 32% dell’azienda a cui fa capo il marchio, mentre la restante quota continuerà ad essere detenuta per il 49% dalla Manifattura Paoloni e per il 19% da Massimo Giorgetti, attuali azionisti.

 

Massimo Giorgetti continuerà a rivestire il ruolo di direttore artistico e creativo del brand da lui fondato nel 2009 insieme alla famiglia di industriali Paoloni.

 

Msgm ha chiuso il 2017 con un giro d’affari complessivo di circa 50 milioni di euro (con una crescita media annua del 15% nel corso del passato triennio) e un margine operativo lordo del 18%.

 

Il 2018 si proietta verso un fatturato atteso di oltre 60 milioni di euro, tra donna, uomo e bambino, realizzato per il 26% in Italia, per il 35% in Asia (Cina, Korea, Giappone) e per il restante 39% nel Resto del Mondo (Europa e USA), con una presenza internazionale ben consolidata e diversificata.

 

L’operazione di investimento prevede un parziale acquisto di quote e un significativo aumento di capitale, finalizzato a sostenerne la strategia di sviluppo e l’ulteriore espansione internazionale, con particolare focus sia sull’espansione del retail diretto, sia sullo sviluppo di partnership commerciali.

 

Ai 10 monomarca già esistenti (1 a Milano, 1 a Tokio, 2 in Corea, 2 a HK, 2 in Cina, 2 in Middle East), si aggiungeranno entro la fine del 2018 un flagship store a Londra e subito dopo un flagship a New York.

 

Il piano di sviluppo per il prossimo triennio prevede l’apertura di 30 monobrand store nel mondo. Sul fronte wholesale è invece previsto un ampliamento dell’attuale struttura distributiva, soprattutto nel mercato americano.

 

stats