Buyer a Milano Moda Donna

«Di Gucci ce ne vorrebbero 10». «Rivoluzionario? Meno di quanto sembri»

Qualcosa è cambiato. Per carità, Gucci (nella foto) resta sempre saldo in testa alla preferenze dei buyer anche per la collezione primavera-estate 2018, solo che i compratori intervistati (e in particolare quelli più fortunati che vendono il marchio della doppia G) quasi si scordano di includerlo nei loro "best of", perché lo considerato ormai una garanzia.

 

«Gucci? Ce ne vorrebbero altri come lui - assicura Silvia Bini, che a Viareggio ha appena inaugurato un nuovo negozio Càos -. Ha smosso un'azienda che aveva dei problemi da anni».

 

Tutti d'accordo sul tocco magico di Alessandro Michele. «Commercialmente una collezione perfetta - conferma Matilde D'Ovidio Ratti della boutique Ratti di Pesaro -. Ormai i suoi codici rivoluzionari sono stati assimilati, quindi la sfilata ha convinto, anche senza l'effetto a sorpresa».

 

Delia Di Gregorio e Federica Cesaretti (buying manager de La Rinascente, rispettivamente per il ready-to-wear donna e le calzature), ribadiscono: «Ha un gran bel twist ed è di forte ispirazione per tanti. Prima o poi finirà, ma a tutt'oggi le scarpe sono una bomba».

 

Anche per i buyer internazionali Gucci - e il suo focus sul daywear - è la vera boccata d'aria fresca sulle passarelle, non solo italiane. «Un fenomeno come questo non capita così spesso», conferma il buying team di mytheresa.com,che però è curioso di vedere cosa succederà alla fashion week di Parigi, se il nuovo Givenchy sarà altrettanto "rivoluzionario".

Coco Chan di Stylebop.com premia non solo la stravangaza della collezione, ma anche il suo focus sul daytime e sul creare abiti perfettamente in linea con il tempo presente.

«Gucci ha riportato in auge la tendenza massimalista come nessun altro - la collezione continua a consegnare e ha già creato i classici nell'era Alessandro Michele» riassume Candice Fragis, fashion director di Farfetch.

 

«Rivoluzionario sì, ma poi in collezione il mocassino Gucci c'è sempre», ha fatto notare Silvano Vangi, head womenswear buyer di LuisaViaRoma.

 

stats