Buyer a Milano Moda Donna

«La sfilata di Versace con le top? Farà centro anche in store»

Chi alla vigilia delle sfilate pensava che il momento mediatico della fashion week se lo sarebbero conteso il party di Vogue con Riccardo Tisci e la Notte degli Oscar della moda sostenibile si è presto ricreduto: il vero clou, c'è chi dice dell'intero fashion month, è stata la sfilata di Versace (nella foto) con le super top model degli anni 90 in passerella. Una scelta, quella di tornare agli anni d'oro della maison, che non è stata vista come una operazione nostalgia.

 

«La sfilata è stata un evento di comunicazione indimenticabile, ma sono certo che quando andremo ad acquistare questa collezione non resteremo delusi. C'erano tantissime pezzi che saranno dei best-seller in negozio e online» si dice certo Silvano Vangi, head womenswear buyer di luisaviaroma.com.

 

Quella formata da Donatella versace è stata tra le collezioni favorite anche di Sebastian Manes, buying director do Selfrigies, di Ken Downing di Neiman Marcus, di Alla Verber di Tsum.

«Le top model in pedana da Versace saranno ricordate come il clou della settimana, se non dell'intero fashion month», sostiene Coco Chan, fashion director di StyleBop.com e aggiunge: «Si è trattato di un omaggio emozionante a un indimenticabile designer, ma anche di un grande momento di moda che celebrava la potenza, ancora oggi, degli anni Ottanta. Che dire? "Bravi" su tutti i fronti: prodotto e spettacolo».

 

stats