CEO ROUNDTABLE ON FASHION INNOVATION

Terreni (Loomish): «Con il Fashion Innovation Award facciamo scouting tra idee disruptive»

In occasione della Ceo Roundtable di ieri (9 novembre), Carlo Terreni, partner Loomish Investments Consulting, ha presentato il nuovo Fashion Innovation Award, «un premio che va a caccia di progetti dalla carica disruptive, per lanciare nuove sfide condivise con brand e investitori». Coinvolte nella giuria molte personalità del fashion e del retail.

 

Artefice del premio è Loomish (con Fashion come media partner), un motore globale per l’innovazione digitale nel comparto moda, che fornisce advisory d’investimento nel fashion tech e nel retail.

 

Si tratta di una realtà, come ha spiegato Terreni, con quartier generale in Svizzera, attiva nei campi della digital due diligence, dell’operating advisory e della qualified deal-flow generation, con la mission di agevolare un’innovazione sinergica tra il mondo della moda e quello del retail.

 

Obiettivo del Fashion Innovation Award è andare a caccia di innovatori, aziende e start-up che, con la loro carica disruptive, possano dare una spinta decisiva al business nel campo di fashion e retail, suscitando l’interesse di brand e investitori e ponendo le basi per nuove sinergie.

 

Sette le categorie: Retail Innovation; Customer Experience; Digital in Store, BigData&Crm; 3D Prototipisation, Sustainability e Supply Chain & Blockchain.  

 

Collegato al sito fashionaward.loomish.ch, il contest si avvale di tre  giurie: una Fashion e Retail Jury, una Investor Jury e una Academic Jury.

 

Coinvolti nomi importanti della moda e del retail come Donatella Paschina (cio), Edwin Navez (cfo Philipp Plein), Federico Gasparotto (cmo Stefanel), Marco Novoselec (partner Gbf Rechtsanwälte AG), Claire Teroitin (cfo), Talin Vartevanian (director eCommerce Europe Aldo Group), Laurent Garet (ceoLa Redoute Suisse SA), Andreas Schmeidler (chairman Tsum Russia-Mercury Group), Enrico Roselli (ceoLa Martina), Anna Maria Rugarli (senior director Emea Sustainability & Responsibility Vf International), Marco Wolters (global head fashion Gfk), Ercole Botto (ceo Reda), Gabriele Maggio (general director Aeffe Group) e Anton Magnani (ceo B.M.B. Bottega Manifatturiera Borse).

 

I vincitori saranno decretati durante un evento il 25 e 26 marzo, nel corso di "Fashion meets Innovation" a Lugano.

 

stats