COLLABORAZIONI

Prada: in "Past Forward" di David O. Russell onirici ritratti al femminile

«Ogni donna porta sul corpo frammenti della sua storia, delle sue esperienze, dei suoi amori, dei suoi drammi»: da sempre Miuccia Prada indaga sull'identità femminile, al centro del nuovo progetto cinematografico multipiattaforma Past Forward, realizzato in collaborazione con David O. Russell.

 

Il regista americano, che tra i suoi successi annovera Il lato positivo, The fighter e American hustle, ha dato vita a una pellicola in bianco e nero dove i personaggi si muovono in un contesto onirico e surreale, esprimendo non con le parole, ma con le espressioni, i gesti, gli sguardi, ma anche gli abiti e gli accessori, un groviglio di passioni e situazioni imprevedibili, enfatizzate da una colonna sonora vagamente hitchcockiana.

 

Saltano gli schemi della narrativa cinematografica tradizionale, in una trama dalle molteplici possibilità interpretative, dove il sogno scivola facilmente nell'incubo e viceversa.

 

Di sogno parla lo stesso Russell, descrivendo lo short movie come il frutto di un'alchimia di «strano mistero, suspense, paura, pericolo, bellezza, conflitto, romanticismo, amore, identità e tempo». Un "viaggio" introspettivo il cui fine unico è creare arte, «come se fosse un dipinto o una scultura».

 

Il regista ha diretto un cast d'eccezione, composto da Allison Williams, Freida Pinto, Kuoth Wiel, John Krasinski, Jack Huston, Sinqua Walls, Paula Patton, Connie Britton e un inatteso Sacha Baron Cohen.

 

Presentato il 15 novembre alla nuova Hauser Wirth & Schimmel Gallery di Los Angeles con un parterre composto, tra gli altri, da Milla Jovovich, Kate Mara, Demi Moore e Freida Pinto, il film è stato proiettato in simultanea il giorno successivo, per un pubblico selezionato, a Tokyo, Londra, Pechino, Mosca, Istanbul, Berlino, Milano, Parigi, New York e Sydney (quest'ultima il 17 novembre) ed è visibile su prada.com.

 

Ma Past Forward (del quale sono stati anticipati alcuni frammenti durante la sfilata Prada Donna primavera-estate 2017) è stato concepito per essere fruibile in diverse situazioni: al cinema, tramite installazioni, sui social media e in generale sui canali web.

 

stats