COMUNICAZIONE

Amazon Moda: contro l’“outfit shaming” con la campagna #SaySomethingNice

Amazon Moda ha lanciato la campagna #SaySomethingNice allo scopo di incoraggiare gli utenti dei social network a essere meno critici verso le scelte di abbigliamento altrui.

 

«Il fashion sharing ha raggiunto numeri importanti: solo su Instagram vengono postati più di 82 milioni di outfit al giorno - fa sapere Siobhan Mallen, content director di Amazon Moda Europe -. Purtroppo criticare e ridicolizzare gli altri per quello che indossano è sempre più diffuso».

 

Amazon Moda ha coinvolto in questa azione alcuni fashion influencer europei: Susie Bubble (nella foto), Samar Seraqui de Buttafoco, Hana Tajima, Masha Sedgwick, Freddie Harrel, Camille Charriere, Gala Gonzalez e Clementine Desseaux.

 

Questi personaggi hanno realizzato video in cui raccontano la loro esperienza e il loro punto di vista su quello che è stato definito come il fenomeno dell’“outfit shaming”. Le loro testimonianze sono visibili sui canali europei di Amazon Moda, YouTube, Facebook e Instagram.

 

Naturalmente il gigante delle vendite su Internet invita gli utenti dei social network a partecipare alla campagna, dicendo qualcosa di carino a qualcuno per il suo stile, corredandolo con l’hashtag #SaySomethingNice.

 

 

stats