CONVEGNI

Iwto: a Biella il congresso mondiale 2013

Iwto (International Wool Textile Organisation) ha scelto la città di Biella quale sede per l'82esimo congresso mondiale, in programma dal 19 al 21 giugno del prossimo anno. "Excellence in manufacturing-Heritage for the future" è il tema della tre giorni di incontri, che riunirà nella città piemontese oltre 250 partecipanti, esponenti del tessile laniero provenienti da diversi Paesi del mondo.

 

"Le scorse edizioni si sono tenute a Edimburgo, Pechino, Francoforte, Parigi, Hangzhou e New York - dichiara Piercarlo Zedda, vicepresidente dell'organizzazione -. Abbiamo deciso di tenere il prossimo appuntamento a Biella per riconoscere il ruolo centrale che quest'area ha nel sistema laniero mondiale, da sempre all'avanguardia nella produzione di elevatissima qualità".

 

Il congresso radunerà nel centro piemontese gli esponenti del settore tessile laniero provenienti da diversi Paesi del mondo, per confrontarsi sulle strategie, le tendenze e gli scenari di mercato e implementare le attività commerciali dell'intera filiera. Una filiera che su scala mondiale produce 2,1 milioni di tonnellate di materia prima all'anno, il 78% dei quali viene dagli Stati membri di Iwto (la quale realizza inoltre il 92% delle 816mila tonnellate di tessuti in lana prodotte annualmente dal sistema industriale globale), e che ogni anno ricava 80 miliardi di dollari dalle vendite al dettaglio di articoli declinati in questo materiale.

 

"Iwto - sottolinea una nota - è l'unica organizzazione internazionale indipendente custode delle norme del commercio mondiale della lana dal 1927". Il suo obiettivo è rappresentare e sostenere i soci appartenenti all'industria della lana, promuovendone l'uso in tutte le possibili destinazioni finali, anche attraverso una continua azione di lobby e predisposizione di documenti riconosciuti nel commercio internazionale.

 

L'82esimo congresso sarà organizzato da Assoservizi Biella, società di servizi che fa capo all'Unione Industriali Biellese.

 

stats