CRAFTING THE FUTURE OF FASHION

Per Bain & Co il lusso nel 2025 raggiungerà 340 miliardi di euro

Il mercato globale del lusso dovrebbe crescere fino a 310/340 miliardi di euro nel 2025 prevede uno studio di Bain & Company, presentato da Claudia D'Arpizio in occasione del summit organizzato da Cnmi in chiusura di Milano Moda Uomo. Si tratta di un settore che nel 2015 ha raggiunto i 250 miliardi di euro.

 

A guidare la crescita futura saranno la corsa demografica mondiale e l'incremento dei flussi turisti.

 

L'Asia come Paese e gli asiatici come consumatori globetrotter continueranno a rafforzare la loro leadership: nel 2025 assorbiranno oltre il 50% degli acquisti di lusso a livello globale, contro l’attuale 30%.

 

Per i prossimi anni Claudia D’Arpizio prevede il sensibile aumento del numero di viaggiatori internazionali, che passeranno dagli attuali 1,23 miliardi agli 1,6 miliardi del 2025. «Lo shopping fatto lontano da casa diventerà sempre più centrale e, di conseguenza, la spinta all’acquisto sarà sempre più legata all’idea di risparmiare, grazie ai cambi o al tax free». «Le vendite a prezzi scontati - ha osservato - valgono già tra il 30% e il 40% dei consumi globali di lusso».

 

Cruciale poi rivedere l’offerta dei prodotti, a cominciare dal value for money: le differenze di prezzo tra Paesi per lo stesso articolo andranno il più possibile eliminate. «Ogni aspetto di questo settore sta diventando più fluido: dalle barriere tra generi, a quelle tra abbigliamento casual e formale», ha puntualizzato Claudia D’Arpizio.

 

«Gli investimenti nel retail verranno ripensati, visto che la multicanalità è irrinunciabile - ha concluso -. Tutto deve essere in dialogo continuo e parte di una stessa esperienza, anche perché gli acquisti saranno sempre più guidati dai Millennial, che oggi valgono il 25% del mercato, ma non dobbiamo dimenticare che nel 2025 generazione X e Y insieme avranno l'80% del potere d'acquisto» (nella foto, la primavera-estate 2017 di Fendi).

 

stats