Concorsi

La premiazione di Isko-I-Skool: studenti alla prova sul tema Genderful

Denim di nuovo sotto i riflettori alla quarta edizione del concorso Isko-I-Skool, ideato dal big del denim turco Isko, che ha premiato gli studenti delle migliori scuole internazionali di moda e business del mondo, tra moda e marketing. Oltre 60mila i giovani coinvolti, tra cui per la prima volta anche gli studenti indipendenti. La premiazione nei giorni scorsi al Base di Milano, il 12 luglio.

 

Genderful: questo il tema assegnato ai concorrenti Denim Design Award, che ha coinvolto scuole prestigiose come il Polimoda di Firenze, la Naba di Milano, lo Iuav di Venezia , il Chelsea College of Arts di Chelsea, nel Regno Unito, l'Amd di Düsseldorf e Monaco, l'Aalto University di Helsinki, il Beijing Institute of Fashion Technology e l'Academy of Arts & Design of Tsinghua University diPechino, per citarne alcune.

 

Un modo per sottolineare le infinite possibilità di espressione che si aprono ai cretivi, oltre i limiti assegnati dai generi. Non a caso i finalisti hanno sfilato nel corso della serata con il volto mascherato.

 

A presiedere la giuria, il guru del denim Adriano Goldschmied, che ha premiato il vincitore  del Best Seller Award, Massimiliano Mucciarelli dell'Università Iuav di Venezia. Il premio per la Responsible Innovation è stato assegnato a Morine Uramoto del Bunka Fashion College. Sara Armellin di Polimoda si è aggiudicata il Best Show Piece Award, Mianchen Wang della The New School – Parsons ha conquistato il Reca Award, mentre Giulia Masciangelo della Naba ha ricevuto il riconoscimento messo in palio da Swarovski.

 

Anche il Marketing Award ha visto in lizza scuole prestigiose come l'Amfi di Amsterdam, il Fashion Institute di Amsterdam, il Fidm di Los Angeles, il Politecnico di Milano la Sapienza di Roma, l'Università Commerciale di Luigi Bocconi di Milano, il Milano Fashion Institute di Milano e il Polimoda di Firenze.

 

Vincitore è stato il team di Sara Giordano del Polimoda, selezionato dalla giuria presieduta da Livia Firth di Eco Age.

 

Nutrito anche l'elenco dei partner dell'iniziativa, con in testa il Gold Partner Lenzing Group, seguito da Itema, Reca Group, Haikure, Swarovski, Replay, Liu Jo, 7 For All Mankind, Capsule, Betabrand, C&S, Mustang, A02, Tonello, Peter Non, Iskoteca e Menabò Group.

 

I vincitori dei due concorsi avranno la possibilità di fare degli stage nelle aziende che hanno supportato l’iniziativa.

 

stats