DEBUTTI

Andrea Rosso a Milano Moda Uomo con Myar Collezione: «Una creatura tutta mia»

Andrea Rosso spinge l'acceleratore su Myar, l'etichetta partita nel 2015. Accanto ai capi military vintage autentici della serie Originals, arriva Myar Collezione, ispirata all'universo army, con proposte dal design sartoriale, all'esordio a Milano Moda Uomo. «Una grande passione  che coltivo lontano dalle logiche del gruppo Otb».

 

Direttore creativo di tutte le licenze del mondo Diesel (è lui il responsabile dello stile delle nuove divise del Milan), Andrea vuole esprimere in prima persona la sua visione con una creatura tutta sua, «lontana dalla parte industriale».

 

Una collezione fondata all'indomani della chiusura di 55Dsl e non a caso battezzata Myar, anagramma della parola army, che contiene anche le iniziali di Andrea Rosso e l'aggettivo possessivo "my".

 

Partito con la serie Originals, che ripropone capi vintage originali customizzati, Andrea Rosso aggiunge una nuova freccia all'arco del brand, con la neonata Myar Collezione.

 

«L'ispirazione viene sempre dal mondo militare - precisa - ma sono capi realizzati ex novo, con dettagli sartoriali e passaggi a mano, design innovativo e una ricerca attenta di tessuti già presenti in magazzino, in nome della sostenibilità»

 

Prodotta in Italia presso un laboratorio di Vicenza, la collezione nasce dalla collaborazione di Andrea con lo stilista giapponese Teppei. Da qui il "sottotitolo" per il prossimo inverno, Bas-Ito, che è la crasi tra l'italiana Bassano e la città giapponese Mito, da cui proviene lo stilista nipponico.

 

L'appuntamento con stampa e buyer è fissato per il 13 gennaio alla Scuola Militare Teulié, con una speciale installazione. I due giorni successivi, 14 e 15, Andrea aprirà anche al pubblico, per dare a una platea più ampia la possibilità di vedere le sue nuove proposte.

 

stats