DESIGN WEEK

Anche la moda scende in campo

La design week è alle porte (dal 4 al 9 aprile) ma già oggi, 3 aprile, non mancano appuntamenti di rilievo in calendario: uno per tutti, l'opening di Armani/Casa in corso Venezia nell'ex De Padova. Epicentro della kermesse è il Salone del Mobile.Milano, con 2mila espositori su oltre 200mila metri quadri a Fieramilano Rho. Ma tutta la città si mette in mostra, con la moda in pole position.

 

Si calcola che in occasione di questa 56esima edizione della manifestazione Milano sarà invasa da un esercito pacifico di circa 400mila visitatori da 165 Paesi: cosa che non sorprende visto che, secondo i dati stilati dalla Camera di Commercio cittadina, nel 2016 il solo capoluogo lombardo ha generato per il settore design un fatturato di 13 miliardi di euro (un miliardo in più rispetto al 2015), su un totale nazionale di 106 miliardi.

 

In base alle elaborazioni della Camera di Commercio di Monza e Brianza, la kermesse genererà un indotto che si aggira sui 230 milioni di euro (+4,5% su un anno fa) e Trivago, motore di ricerca dedicato ad alberghi e alloggi turistici, stima per gli hotel un prezzo medio a notte di 459 euro, 156% in più rispetto al solito.

 

Tra gli highlight nei padiglioni di Rho il ventennale del SaloneSatellite sui marchi emergenti, celebrato con una special edition di pezzi realizzati da creativi internazionali che hanno trovato qui il loro trampolino di lancio e con una mostra alla Fabbrica del Vapore, curata da Beppe Finessi.

 

Il fashion scende in campo con un nutrito carnet di presentazioni e progetti. In fiera, tra gli altri, Borbonese, Diesel Living, Fendi Casa, Missoni Home, Roberto Cavalli Home, Trussardi Casa e Versace Home. Tutti questi brand organizzano anche happening nel ricco e articolato circuito del Fuorisalone.

 

Impossibile citare tutti gli eventi (si veda anche il calendario stilato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana su cameramoda.it), ma per esempio tra il pomeriggio e la sera di oggi si dividono la scena, scegliendo la formula "invitation only", Armani/Casa con il vernissage dello store in corso Venezia 14, Ermenegildo Zegna che nel flagship in Montenapoleone presenta un materiale rivoluzionario, la "Pelle Tessuta", Louis Vuitton con i suoi "Objets Nomades" a Palazzo Bocconi e Stone Island, che in via Savona 54 accende i riflettori su Garment Dyed Dyneema, la ricerca del marchio applicata a una fibra unica nel suo genere per leggerezza e resistenza.

 

Anche Zara Home fa parte del calendario della giornata, ospitando nel negozio di piazza San Babila l'artista Simon Costin. Poco più in là, in via Manin, rinasce lo Spazio Krizia con l'installazione Formafantasma. Ai Bastioni di Porta Nuova si celebra l'incontro tra il design di Giulio Cappellini e gli innovativi Sensitive Fabrics di Eurojersey. In via Cola di Rienzo, preview di M'illumino d'immenso, progetto di Antonio Marras ed Estudio Campana.

 

Aperti al pubblico la retrospettiva su Pierre Cardin presso 10 Corso Como, il lancio di una limited edition frutto dell'intesa tra Manuel Ritz e Karman nella boutique di via Solferino, il focus su Lello Esposito Art da Mario Valentino in via Borgonuovo e la presentazione di Madame Paula, versione inedita della Madame chair di Philippe Starck per Kartell a cura di Paula Cademartori, nel pop up store di quest'ultima in Galleria del Toro.

 

Durante i giorni successivi la moda viaggia sempre sul doppio binario, tra eventi per "happy few" e "democratici". Il 4 aprile si dividono la scena, tra gli altri, Brioni, Fendi Casa - che avvia il suo primo flagship in via Montenapoleone 3 -, Missoni, Simonetta Ravizza, Tod's, Vhernier, Versace Home, Alberto Guardiani, Alcantara, Nendo for Jil Sander e Borsalino; il 5 Issey Miyake e Tokujin Yoshioka, Diesel Living, ancora Manuel Ritz, Roberto Cavalli Home, Valextra, Anteprima, Massimiliano Giornetti per Fiammetta V. Home Collection, Paul Smith per The Rug Company e Pollini; il 6 Agnona, Brunello Cucinelli, Salvatore Ferragamo, Marni, Jimmy Choo, Twinset e Somma 1867, Fratelli Rossetti.

 

Tra i fashion brand alla ribalta il 7 aprile Borbonese, mentre l'8 è la volta di Mario Valentino (nella foto, la poltrona Maryl di Trussardi Casa).

 

stats