Design Week

Lo store di Etro Home diventa il laboratorio di The Circle of Poets

In occasione del Fuorisalone la boutique Etro Home di via Pontaccio a Milano si è trasformata in un laboratorio per presentare i progetti esclusivi di design nati in seno a The Circle of Poets.

 

The Circle of Poets è una sorta di “movimento”, basato sulla personalizzazione e la somma di valori, al fine di creare oggetti caratterizzati da complementarietà di materiali, pattern, segni grafici, dove il paisley, simbolo del marchio, diventa oggetto contemporaneo e dinamico, lasciandosi colorare, interpretare, ridefinire, in un gioco di eleganti suggestioni.

 

Cesare Rimini, designer del gruppo The Circle of Poets, ha presentato in anteprima la collezione di lampade Ranpu, in 100% carta. In vetrina sono proposti alcuni pezzi unici, interpretati e disegnati da tutti i poeti del gruppo e personalizzati con i pattern Etro.

 

L’idea di circolarità è inoltre ulteriormente espressa dalla performance live del pittore Alan Borguet, che realizza una sorta di contaminazione tra i linguaggi dell’arte.

 

L’architetto Matteo Ciabattini si racconta invece attraverso Foglia e Archi: una seduta e un tavolo, realizzati in legno attraverso un modo di progettare tipico dell’architettura, dove l’incastro ortogonale degli elementi riesce a rendere fisica la rappresentazione di un’idea.

 

Il cerchio ben rappresenta infine la personalità artistica di Jacques Leo: la sua ricerca parte dall’unione di matematica e filosofia e si esprime su tela e non solo, attraverso la fusione di arti visive, design e tessuti Etro.

 

Il dj set è stato curato da Niccolò Basso.

 

 

stats