Design week

Le sedute "indemagliabili" di Karim Rashid e Luca Boffi con Sensitive

Di solito Sensitive Fabrics è la materia prima di capi che spaziano dall'intimo allo swimwear, dallo sportswear al ready-to-wear. Alla design week di Milano il tessuto indemaglibile di Eurojersey (una microfibra poliammidica intrecciata con l’elastomero Lycra) debutta nell'arredo, grazie all'incontro con Karim Rashid e Luca Boffi.

 

Una collaborazione inedita, nata per una serie di coincidenze, che ha portato alla realizzazione di una nuova seduta, Hek (nella foto, "testata" da Rashid e Boffi), dalle molteplici implicazioni d'arredo (la forma è esagonale, come le celle dell'alveare). Ma il design non è il suo solo punto di forza.

 

«Cercavo un materiale casual, altamente performante, stretch, pratico da utilizzare e da tenere pulito - ha raccontato l'eclettico archistar Karim Rashid, ieri (13 aprile) nello spazio Luca Boffi All Around Design di via Turati 8 -. È raro vedere materiali con questi requisiti nell'arredamento, un settore per diversi aspetti "conservative". Ricordo qualcosa di simile visto in Giappone, alla fine degli anni Novanta, per il settore aerospaziale». «Grazie a Luca Boffi - aggiunge - ho scoperto Sensitive e sono sicuro che dopo questo inizio ci saranno altri sviluppi nel design».

 

Designer, fondatore dell'omonimo spazio milanese, Boffi progetta e vende arredamento ma ha la moda nel dna: la sua famiglia è quella di Pica, storico negozio di abbigliamento in corso Vittorio Emanuele II. «La mia idea è sempre stata quella di "vestire" la casa», ha detto, rivelando di ispirarsi alla "maison habbillé" di Ken Scott.

 

Sapendo delle ricerche di Rashid e conoscendo le specificità di Sensitive, ha permesso lo sviluppo di "The Sensitive Design", progetto che coinvolge anche la designer Manuela Bucci, ideatrice di una poltroncina/pouff, Demì, ispirata alla celebre poltrona sacco, ma in tessuto indemagliabile con stampa optical. Il brand Vibram, invece, ha invece scelto geometrie multicolor per la limited edition di "Furoshiki-The wrapping sole", la linea di speciali calzature dove la famosa suola di fatto "avvolge" tutto il piede.

 

«Credo che questo progetto nel design sia solo l'inizio - ha affermato il direttore generale di Eurojersey, Andrea Crespi -. Se Sensitive è in grado di vestire qualcosa di complesso come una silhouette femminile, grazie al fatto che presenta una struttura tridimensionale, di certo potrà vestire facilmente una poltrona!».

 

«E poi - ha concluso - ha altri plus che l'interior design può apprezzare: è lavabile a 30 gradi, asciuga facilmente ed è anti-pilling. Inoltre ha un prezzo competitivo rispetto ad altri materiali dell'industria del mobile ed è rispettoso dell'ambiente».

 

stats