Digital Influencer Day

Elite (Borsa Italiana) si fa più digitale per connettere società e capitali

Il digitale sta cambiando anche il modo delle imprese di finanziarsi, nella direzione di una maggiore semplificazione dei processi. Ne è convinta Maria Testi, head di Elite Growth Europe, intervenuta al Digital Influencer Day di ieri (4 aprile).

 

Elite è un programma di servizi integrati creata nel 2012 da Borsa Italiana (London Stock Exchange Group) per supportare le eccellenze italiane nella realizzazione dei loro progetti di crescita. Attualmente ha superato le 500 aziende partecipanti, da Paesi diversi, tra le quali la moda è uno dei settori di rilievo.

 

Questo ha portato, come ricordato da Maria Testi, alla creazione di un social network dove gli imprenditori possono scambiarsi pareri e darsi consigli e all'ideazione di una piattaforma che permette alle aziende già quotate di interagire con gli investitori.

 

Dallo scorso anno gli investitori possono inoltre investire direttamente sulle aziende attraverso nuova una piattaforma online di private placement - Elite Club Deal - che si ispira alle tecnologie delle piattaforme di crowdfunding. «In questo caso - ha precisato Testi, al convegno, ospitato nella sede di Borsa Italiana, a Palazzo Mezzanotte - non si tratta di startup bensì di aziende più mature».

 

«Un'evoluzione necessaria - ha aggiunto - perché sul mercato c'è una crescita a tripla cifra degli investimenti della finanza con il private placement».

 

Tramite questo strumento investitori istituzionali, private equity e società di venture capital potranno completare l'intero ciclo dell'investimento digitalmente.

 

stats