Esposizioni

Due musei a Parigi e Marrakech per Yves Saint Laurent

Finalmente il patrimonio di disegni, foto, abiti e accessori appartenuti a Yves Saint Laurent troverà una razionale collocazione nei due musei che aprono a Parigi e Marrakech il prossimo ottobre. Il risultato del lavoro portato avanti dalla Fondazione Pierre Bergé-Yves Saint Laurent.

 

Il progetto è stato presentato ieri, 8 giugno a Parigi, alla presenza di Pierre Bergé, compagno di vita e di lavoro del grande couturier scomparso nel 2008, che ha voluto trasformare i ricordi in un progetto concreto, volto a dare ordine e posto al patrimonio di 5mila capi di abbigliamento, 15mila accessori e 10mila disegni.

 

Nonostante fosse reduce da un ricovero in ospedale e in sedia a rotelle, Bergé ha voluto essere presente di persona all'evento per raccontare i contenuti del progetto.

 

5 avenue Marceau: è questo l'indirizzo del museo parigino, che si inaugura il 3 ottobre durante la settimana della moda francese, nell'ex couture house di Yves Saint Laurent. Un luogo che ora ospita gli headquarters della Fondazione, dove per la prima volta i visitatori potranno vedere le sartorie e lo studio di Yves Saint Laurent.

 

Una stanza sarà dedicata all'esposizione dello sviluppo completo di una collezione, cominciando da quella degli esordi per arrivare, anno dopo anno, a presentarle tutte a rotazione.

 

Il museo accoglierà ogni anno un'esposizione tematica, a partire da quella che inizia il prossimo ottobre dal titolo "Asia imagined by Yves Saint Laurent".

 

Sempre in ottobre, il 19, sarà la volta del museo di Marrakech, che sorgerà in rue Yves Saint Laurent, vicino ai giardini Majorelle, che lo stilista e Pierre Bergé hanno riportato a nuova vita, acquistandoli nel 1980.

 

Lo spazio occuperà una superficie di circa 4mila metri quadri, compresa un'area dedicata a un'esibizione permanente dei lavori dello stilista, uno spazio per mostre temporanee, una biblioteca, un negozio e un caffè, con una terrazza e un auditorium da 150 posti.

 

stats